• Ven. Lug 30th, 2021

Bisignano, avviata l’iniziativa progettuale “Case a 1 euro”

Bythis is acri

Apr 16, 2021

 770 total views,  8 views today

INIZIATIVA PROGETTUALE DI RECUPERO E VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STORICO DELLA CITTA’ DI BISIGNANO A SCOPO ABITATIVO, TURISTICO RICETTIVO E DI NEGOZI -BOTTEGHE ARTIGIANALI “Bisignano-Case a 1 Euro”

Con questa iniziativa l’Amministrazione Comunale a guida Francesco Lo Giudice, mette in atto una programmazione finalizzata alla riqualificazione e al recupero degli immobili del centro storico della Città di Bisignano, per evitare lo spopolamento del borgo antico.

L’iniziativa progettuale “Bisignano-Case a 1 euro” – dichiara Marcello Prezioso Consigliere Delegato al Marketing Territoriale e Turismo – mette in atto una serie di interventi ed azioni per il recupero della funzione abitativa e la rivitalizzazione del centro storico, mediante una riqualificazione del tessuto urbanistico-edilizio che favorisca l’insediamento abitativo di famiglie, di attività turistico-ricettive e di negozi o botteghe artigianali.

Nell’ottica di accoglimento turistico, si può vagliare la possibilità di riqualificare l’immobile e adibirlo ad un piccolo hotel, un B&B, o pensare ad un progetto più ampio che interessi anche più immobili all’interno del Centro Storico della Città, con la possibilità di creare un albergo diffuso.

Le finalità di preminente interesse pubblico che l’amministrazione intende perseguire con la presente iniziativa possono così riassumersi:
-Recupero e riqualificazione urbanistico-edilizia del centro storico, patrimonio di notevole interesse pubblico e di bellezza architettonica unica;
-Razionalizzazione e velocizzazione delle procedure di recupero, consolidamento e risanamento, anche complementari a interventi pubblici di riqualificazione urbana su strutture, strade ed aree del centro storico;
-Rivitalizzazione della parte storica della Città, restituendola alla sua funzione di centro propulsivo di vita, cultura ed attività, favorendo l’insediamento abitativo di famiglie, attività turistico-ricettive, negozi o botteghe artigianali. Attraverso il coinvolgimento di privati cittadini e di imprenditori del settore turistico si potranno economizzare i costi di recupero, di risanamento, restauro, riqualificazione urbana e messa in sicurezza degli immobili interessati, riducendo, nel contempo, la cementificazione del territorio;
-Concorrere all’attuazione dell’integrazione socio-culturale, da conseguire attraverso l’estensione dell’offerta abitativa e turistico-ricettiva, anche a soggetti non residenti;
-Favorire il turismo delle radici offrendo la possibilità agli emigrati di ritornare nel proprio paese di origine e dare la possibilità di investire in immobili per uso abitativo turistico;

Si precisa che, nell’ambito delle attività connesse alla realizzazione del progetto, il Comune svolge il ruolo di portatore principale degli interessi pubblici prima descritti e non ha, e non avrà titolo, per intervenire nelle trattative ed in genere nei rapporti di tipo privatistico che si instaureranno tra venditore ed acquirente, sempre nel rispetto delle clausole previste dalle Linee Guida a tutela degli interessi coinvolti.
Per le procedure di assegnazione degli immobili saranno osservate adeguate forme di trasparenza e di pubblicità, anche in relazione all’obiettivo di valutare concorrenti proposte di acquisto degli immobili.

Come funziona il Progetto “Bisignano-Case a 1 euro”

Gli attori coinvolti nel progetto.
I Proprietari degli immobili
I proprietari di immobili del centro storico possono manifestare la volontà alla cessione per la pubblicità dell’immobile.
Il Comune
Il comune cura l’Interesse Pubblico del progetto “Bisignano-Case a 1 euro” offre consulenza e informazioni, raccoglie le istanze di cessione e le pubblica su apposito sito internet istituzionale, raccoglie le istanze di acquisto e funge da Garante del rispetto delle regole senza intervenire nelle eventuali trattative.
Gli Acquirenti
Gli acquirenti possono essere privati cittadini, imprese, società o associazioni e sono tenuti al rispetto dei seguenti obblighi:

  • sostenere le spese relative al passaggio di proprietà;
  • formalizzare il contratto di compravendita entro 2 mesi dall’assegnazione;
  • depositare un eventuale progetto dei lavori entro 6 mesi dalla stipula del contratto;
  • iniziare eventuali lavori entro 12 mesi dal rilascio del permesso di ristrutturazione;
  • ultimare i lavori entro 3 anni;
  • dare priorità all’utilizzo di professionisti, ditte e maestranze locali;

L’iniziativa progettuale “Bisignano-Case a 1 euro” – conclude Marcello Prezioso- attraverso il recupero di un tessuto storico architettonico e urbanistico di vitale importanza, concorre alla crescita socio-economica della Città.

La ripopolazione del borgo promuove di fatto la rinascita dell’economia del centro storico della Città di Bisignano.

Commenta con Facebook

this is acri

This is Acri è un blog di informazione che raccoglie le principali notizie che interessano Acri e più in generale l'intero comprensorio. Per contattate la redazione thisisacri@gmail.com