• Lun. Nov 29th, 2021

Acri, taglio del nastro per il Palasport

Bythis is acri

Gen 4, 2021

 1,381 total views,  1 views today

Fonte Acrinews.it

E’ stato inaugurato stamattina il Palazzetto dello sport, che arricchisce ulteriormente la città in termini di strutture in grado di accogliere grandi eventi. C’era già l’Anfiteatro e ci sarà anche il teatro.

Il Palasport è in grado di contenere un pubblico di 2780 persone e i lavori sono stati completati, al netto di polemiche strumentali e malposte.

Ci sono voluti quindici anni per inaugurare la struttura, da quando è stato aperto il cantiere. Il costo complessivo dell’opera si aggira sui 4 milioni e 200mila euro.

Tutte cose spiegate, nel corso della cerimonia di inaugurazione, dal progettista, architetto Angelo Trematerra. Per l’occasione erano presenti anche altri tecnici, quali il progettista e strutturista Carmine Algieri e il geometra Luigi De Bartolo.

Presenti alla cerimonia di stamane numerosi sindaci del comprensorio, la parlamentare Enza Bruno Bossio, i consiglieri regionali Giuseppe Aieta e Luca Morrone, il presidente della Provincia Franco Iacucci, la giunta comunale al completo, quasi tutti i consiglieri comunali e le forze dell’ordine.

C’era il senatore Gino Trematerra, sindaco della città tra il 2010 e il 2012, che ha portato il suo saluto, lasciando fuori dalla porta inopportune polemiche politiche. Era una giorno di festa ed è stato giusto così. Non c’erano invece gli altri due ex sindaci delle amministrazioni interessate alla costruzione della struttura: Elio Coschignano e Nicola Tenuta.

Pino Capalbo, l’attuale primo cittadino, ha ricordato come in questa struttura ci sia un pezzo di tutte le amministrazioni comunali che dal 2000 in poi si sono succedute e ha ripercorso le fasi che hanno portato al completamento dell’opera.

Ora occorrerà fare il regolamento per la gestione, che passerà prima dalla commissione consiliare di riferimento e quindi approderà in consiglio comunale per l’approvazione.

Dal 25 gennaio il Palasport sarà visitabile da chiunque, nel pieno rispetto della normativa anti-Covid.

A fine cerimonia, l’amministrazione comunale ha voluto consegnare degli encomi solenni “in segno di riconoscimento per l’impegno profuso con professionalità, grande spirito di sacrificio e spiccato senso del dovere, in una lunga e difficile lotta contro la pandemia del Coronavirus Covid-19 per aiutare la popolazione in difficoltà e garantire i primari servizi senza soluzione di continuità”, alle associazioni Aspa e Croce Rossa Italiana, agli operatori del Suem di Acri, agli operatori sanitari del presidio ospedaliero “Beato Angelo”, ai supermercati e alle farmacie presenti sul territorio, ai dipendenti comunali e all’atleta Ivano Nicoletti.

this is acri

This is Acri è un blog di informazione che raccoglie le principali notizie che interessano Acri e più in generale l'intero comprensorio. Per contattate la redazione thisisacri@gmail.com