Calcio: Con Gallo e Levato l’Acri affonda lo Scalea anche in campionato. Finisce 2 a 1

1,728 Visite totali, 1 visite odierne

ACRI: Andreoli 6,5, Fiore 7 (39’ pt Levato  7), Gallo 7 (7’ st Perri 6,5), Mazza  6,5 (99) (7’ st Rose (00) 6,5), Federico (98) 6,5, Luzzi 6,5, Sposato 7, Bertini 6,5, Criniti  6,5, Velletri (98) 6,5, Petrone 6,5. In panchina:  Vergine (98), Papu Martinez (98), Gradilone (01), Bisignano (00). Allenatore: Mancini 6,5

SCALEA: Bellanza (98) 5,5, Tipaldi (99) 5, Giannuzzi 5,5 (7’ st Oliva 5,5), Corsaro 6, Chemi 5,5, Cardinale 5,5, Di Nella 5,5 , Vitale 5,5 (28’ st Cersosimo 5), Ciuccio (98) 6, Mandarano 6, Marciano 6,5 (36’ st Scoppetta sv). In panchina: D’Auria, D’Amato (98), Donati (99), Reccia (98). Allenatore: De Pascale 5,5

ARBITRO: Lenti di Paola 6 (Marucci di Rossano e Mascari di Paola)

MARCATORI: 10’ pt Gallo (A), 42’ pt Levato (A), 27’ st Marciano (S, rigore)

NOTE: Spettatori 600 circa. Ammoniti: Federico e Petrone (A); Chemi, Cardinale, Di Nella, Vitale e Cersosimo (S). Al 48’ st espulso Tipaldi (S) per fallo su Levato. Angoli: 3-5. Rec. 2’ pt, 6’ st

 

l’esultanza di Levato dopo la rete del 2 a 0

ACRI – Debutto casalingo in campionato per il nuovo trainer Renato Mancini che riesce ad ottenere i tre punti ai danni di uno Scalea ormai in piena crisi (quella di ieri è la quinta sconfitta consecutiva). L’Acri si presente dinanzi al proprio pubblico dopo le dimissioni di Pascuzzo, l’arrivo di Mancini, le vittorie di Amantea (in campionato) e Scalea stessa (in coppa). Tra i silani mancano Itri  e Mancino infortunati, lo Scalea è ancora senza Margiotta.

Mancini si affida al tandem Petrone- Gallo, De  Pascale a Marciano e Mandarano.

Al 5’ buona occasione per Gallo che servito da Fiore manda fuori di un soffio. Cinque minuti dopo, assist di Federico, Petrone va di testa, il portiere ribatte e Gallo insacca.

Forte del vantaggio l’Acri  va alla ricerca del secondo sigillo. Al 23’ su cross di Criniti Fiore impegna il portiere in angolo mentre un minuto dopo su punizione ancora di Criniti la palla finisce fuori.

Al 42’ arriva il 2-0: su cross di Sposato, Levato insacca al volo.

Nella ripresa i padroni di casa badano ad amministrare il doppio vantaggio. Gli ospiti avanzano il baricentro ed al 27’ accorciano le distanza. Fa tutto Marciano. Prima su punizione chiama alla respinta Andreoli, sugli sviluppi dell’azione subisce fallo in area ad opera di Rose. L’arbitro assegna il penalty che lo stesso Marciano concretizza. Gli ultimi minuti sono turbolenti, lo Scalea cerca il pari, l’Acri pensa a difendersi e colpire in contropiede. Al 31’ su conclusione di Marciano la sfera termina alta di poco, mentre qualche minuto più tardi, dopo una splendida azione di Federico Petrone arriva al tiro mandando la palla di poco a lato. Nel dopo partita in casa Acri si è preoccupati per l’infortunio di Fiore. Mister Mancini intanto analizza la gara. «Sapevo di affrontare una squadra tosta, noi siamo stati bravi per aver sbloccato subito il risultato. Oggi sono contento per  la prova di carattere della mia squadra. Si tratta di un gruppo ben messo sia dal punto di vista fisico che atletico».

In casa ospite mister De Pascale analizza il periodo negativo «E’ una fase difficile che è sotto gli occhi di tutti. Come ho già detto ai ragazzi,  farò di tutto per tirarli fuori da questa situazione, al costo di essere io il primo a pagare»

 

MARCELLO GENCARELLI – IL QUOTIDIANO DEL SUD

 

 

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by