CALCIO: L’Acri vince a Cutro e vola in classifica. Domenica prossima scontro al vertice

1,071 Visite totali, 6 visite odierne

A.S. Cutro – FC Calcio Acri: 1-2

A.S. Cutro: Maruca , De Luca , La Greca , Fabbri , Correale , Venere (47′ pt Iannone ), Liperoti (24′ st Frezzetti ), Biwang , Mancuso (37′ st Aprigliano), Labonia (1′ st Prestinice), Caterisano (13′ st Russo). A disp.: Salerno , Cittadino, Scarfò, Arabia. All.: Luigi Vrenna.

FC Calcio Acri: Drame, Straface, Algieri, Benincasa, Gomon (43′ st Servidio), Manfredi, Pedrinho (26′ st Oka), Cavatorti, Joao Lopes (44′ st Scaglione), Michienzi (37′ st Politano), Badjinka (22′ st Okoye King). A disp.: Trinni, Rose, Leyther, Gabriel. All.: Franco Germano.

Reti: 5′ pt Joao Lopes, 13′ st Badjinka, 45’+3′ st Prestinice.

Note: Ammoniti: Gomon, Fabbri , Joao Lopes, Liperoti . Espulsi: Maruca al 13′ st per proteste.

CUTRO – L’Acri vince, convince e resta a tre punti dal vertice: contro il Cutro i rossoneri potrebbero chiudere con un passivo più ampio e nel finale concedono ai padroni di casa il gol.

La partita inizia con i rossoneri che provano subito a prendere il controllo della partita. Al 5′ arriva il vantaggio: Pedrinho pennella su calcio di punzione per la testa di Joao Lopes, per il portoghese è il quarto gol in campionato. Il Cutro prova a reagire e due minuti dopo il vantaggio acrese i padroni di casa si riversano in area avversaria: su un tiro di Mancuso, il pallone finisce sulla mano di Gomon. Rigore per il Cutro che Liperoti spreca calciando sul palo alla destra di Drame. Al 16′ ci occasione per Manfredi che dagli sviluppi di un angolo colpisce di testa: pallone di poco a lato. Un minuto più tardi ci prova nuovamente Joao Lopes: il colpo di testa dell’attaccante va a sbattere sulla traversa. Lopes mette ancora in apprensione la retroguardia al 42′ ed la 43′ : Maruca si salva. Il Cutro è totalmente fuori dal gioco ma trova nel finale di tempo la conclusione dalla distanza con Liperoti: pallone di poco alto. La seconda frazione di gioco inizia sulla falsariga del primo tempo : l’Acri fa la partita, il Cutro cerca di arginare i rossoneri.

Al 5′ il Cutro ci prova da fuori con Mancuso , mentre è Cavatorti per l’Acri ad andare alla conclusione tre minuti più tardi: palla a lato.

Al 13′ l’Acri raddoppia: Badjinka riceve approfitta di una distrazione di Maruca che non controlla il pallone sul tiro di Pedrinho, sulla ribattuta arriva il gol del 2-0 per l’Acri. Nell’occasione del gol Maruca si lascia andare alle proteste e viene espulso dal direttore di gara .

La gara non ha sostanzialmente più nulla da dire, con l’Acri che controlla il risultato e contestualmente prova ad arrotondare il risultato. Nel finale il Cutro riapre il match almeno dal punto di vista del risultato: Prestinice trova il gol della domenica dalla distanza, Drame non può fare nulla.

È troppo tardi però per il miracolo: la partita termina con l’Acri che vince e può già pensare allo scontro casalingo di domenica prossima contro il Praiatortora, in palio potrebbe esserci il primo posto.


1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by