• Ven. Lug 23rd, 2021

 383 total views,  2 views today

di – Comitato “Uniti per l’ospedale Sant’Angelo d’Acri”
Presidente Iolanda Magliari

In riscontro ad una nostra richiesta, giorno il 26 febbraio u.s. presso la sede del Comune di Acri, si è svolto l’incontro tra i rappresentanti del Comitato “Uniti per l’ospedale Sant’Angelo d’Acri” e l’Amministrazione Comunale. Erano presenti il Presidente della Commissione Sanità Fausto Sposato, il Presidente del Consiglio Comunale Angelo Gencarelli, l’Assessore Amedeo Gabriele. Il Sindaco Pino Capalbo è stato, invece, collegato da remoto. Hanno partecipato inoltre i consiglieri di maggioranza Romano e Straface, mentre per la minoranza erano presenti i consiglieri Palumbo a Abbruzzese.
La delegazione del Comitato era formata dalla Presidente Iolanda Magliari e dai membri Tina Turano, Angela Pignataro e Santo Ferraro. La Presidente Magliari, preliminarmente, ha spiegato le motivazioni della nascita del Comitato mettendo in risalto che, essendo la salute un bene pubblico e comune, è necessario che ognuno faccia la propria parte. Ognuno, nel ruolo che gli compete (Amministrazione, minoranza, associazioni, liberi cittadini), deve sentirsi corresponsabile per il raggiungimento dell’obiettivo perseguito verso il quale tutti devono convergere. Nel presentare le attività poste in essere, tra l’altro, ha posto l’attenzione sui primi risultati di un sondaggio che il Comitato sta realizzando attraverso la rete, con lo scopo di raccogliere il parere dei cittadini sui servizi che attualmente offre la struttura ospedaliera, nonché sulle sue prospettive future e, ha fatto notare che, dai dati al momento raccolti, emerge chiaramente un quadro di insoddisfazione e preoccupazione. Quindi sono state portate all’attenzione dei presenti le problematiche che coinvolgono in particolare il reparto di chirurgia e contestualmente sono stati chiesti chiarimenti sul futuro del reparto Covid-19. Il Presidente della Commissione ha ribadito che la scelta del reparto Covid-19 è a loro parere funzionale alla futura trasformazione in reparto a lunga degenza, che nel reparto di chirurgia manca un Anestesista, ma che, tuttavia, gli interventi ambulatoriali continuano ad essere eseguiti e che sono previsti al terzo piano del Nosocomio 8 posti in Day-surgery. È emerso che mancano ancora i previsti 4 nuovi posti di dialisi, così come manca molto personale tra cui infermieri, personale e primario di radiologia e primario di medicina di cui si aspetta il concorso . È stato comunicato poi, che l’Amministrazione ha chiesto, in attesa di conferma, un incontro con il nuovo Commissario ASP di Cosenza, La Regina, proprio per discutere delle nuove linee guida. La Presidente Iolanda Magliari, vista l’importanza dell’evento, formalmente ha fatto richiesta che il Comitato possa parteciparvi con propri rappresentanti.
A tale proposito si è convenuto di predisporre un piano comune da sottoporre all’attenzione del Commissario, che trasformi l’Ospedale “Beato Angelo” in un Ospedale Generale.
Nell’ottica di una fattiva collaborazione, il Sindaco Capalbo ha proposto l’istituzione di una “Commissione Permanente” che possa riunirsi ogni 15 giorni per “monitorare” tutte le problematiche inerenti il Nosocomio cittadino.
Intanto, il Comitato “Uniti per ospedale Sant’Angelo d’Acri” sta già prendendo contatti con le molte associazioni presenti sul territorio, con l’intento di creare una rete di “cittadinanza attiva” che possa contribuire con le proprie idee al rilancio della medicina territoriale, così fortemente depotenziata, sempre più convinto che solo uniti si vince. .

Commenta con Facebook

this is acri

This is Acri è un blog di informazione che raccoglie le principali notizie che interessano Acri e più in generale l'intero comprensorio. Per contattate la redazione thisisacri@gmail.com