Luzzi: Pulizia straordinaria e foto-trappole per l’abbandono dei rifiuti

 323 total views,  1 views today

Dal comune di Luzzi


Informiamo la cittadinanza che dalle prime ore di oggi abbiamo dato inizio sul nostro territorio ad una massiccia operazione di pulizia delle discariche abusive create dal fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e abbiamo avviato, contemporaneamente, l’installazione di foto-trappole mobili per arginare lo stesso problema. Questo intervento di pulizia e di monitoraggio del territorio, da parte dell’amministrazione guidata dal Sindaco Umberto FEDERICO, è stato fortemente perseguito e voluto dal Vicesindaco, con delega all’Ambiente, Teresa BRIA, che sin dal suo insediamento ha lavorato alacremente affinché si potesse arrivare a questo importante risultato.
“Quello dell’abbandono dei rifiuti – sottolinea il Vicesindaco BRIA – è una piaga sempre aperta alla quale abbiamo voluto dare una risposta forte e concreta avviando una pulizia straordinaria che prevede la rimozione di rifiuti indifferenziati, di ingombranti e altri materiali abbandonati in maniera indiscriminata in aree che erano diventate, per l’inciviltà di poche persone, vere e proprie discariche”.
La nostra amministrazione ha avviato contemporaneamente una vera e propria lotta
all’abbandono di rifiuti con l’attivazione delle foto-trappole, che sono state testate e che saranno installate in queste ore dal Comando della Polizia Locale. Attraverso queste foto molto sensibili e potenti in grado di captare e registrare immagini anche nel cuore della notte, saranno monitorate le aree più a rischio del territorio, per identificare coloro che non rispettano le regole di rispetto dell’ambiente e del decoro urbano. Colti in fragranza di reato, i trasgressori, per i quali non ci sarà alcuna tolleranza, saranno puniti con sanzioni severe.
“Abbiamo messo in campo – continua l’assessore BRIA – un lavoro fatto di studio del
territorio e di azioni adeguate a ridurre l’abbandono dei rifiuti. Era fondamentale intervenire su questa problematica perché i molteplici abbandoni, oltre che un danno ambientale, rappresentano un aumento di costo sul servizio in quanto prevedono interventi specifici e ripetuti per la loro rimozione. Ora, con l’installazione delle foto-trappole, ci auguriamo che questa scellerata e perversa abitudine possa finalmente ridimensionarsi”.
Nei giorni scorsi, inoltre, abbiamo provveduto anche alla rimozione e allo smaltimento di eternit abbandonato in alcune zone del territorio. Un impegno, quello della nostra amministrazione, che rientra in un progetto di salvaguardia dell’ambiente e di lotta contro il degrado del territorio.

Commenta con Facebook