Esordio con vittoria per il Città di Acri: contro il Cassano è 2-0

 901 total views,  6 views today

Città di Acri – Cassano Sybaris: 2-0

Città di Acri: Iusi, Cattaneo (11’st Mancino), Servidio, Tramontana (29′ st Luzzi), Granata, Perri, F. Perri (22′ st Salandria), Marano, Galantucci, Zangaro (42′ st Algieri), Curatelo (11’st Atene). In panchina: Gualtieri,Rose, Gagliarde, Aversente. All.: Vincenzo Pacino.

Cassano Sybaris: La Banca, G Graziadio (24′ st Casella), M Graziadio ,Yaya, Reyes, Roberti, Perciaccante (34′ st Francomano), Cruscomagno, Bosco, Santoro, Castriota. In panchina: Pietrafitta, Guerrieri, Lanciano, Francese, Metja, Campolongo, De Bonis. All.: Davide Falcone.

Arbitro: Zappa di Cosenza (Assistenti: Vommaro di Paola e Gigliotti di Cosenza)

Marcatori: 12’st Galantucci, 42’st P.Perri

Note: Gara a porte chiuse. Ammoniti: F.Perri. Angoli: 7-3; Rec: 1’pt;3’st.

ACRI – Nella prima uscita ufficiale della stagione 2020/21, il Città di Acri conquista, in Coppa Italia, una vittoria importante soprattutto per il morale: la preparazione si fa sentire, e le gambe sono pesanti a farne le spese è il bel gioco. Il Cassano Sybaris non sfigura, anzi, in alcuni tratti mette in mostra ottime individualità: la rosa, però necessita di elementi di esperienza per poter affrontare un campionato difficile come la Promozione. La prima occasione rossonera della nuova stagione porta la firma di Francesco Perri: dopo appena due giri di lancette il numero 7 del Città di Acri ci prova dal limite ma il pallone termina a lato. Il Cassano non si lascia intimorire, anzi, al 14’ è la squadra ospite che si fa viva in avanti: Yaya (tra i migliori) impegna dalla distanza Iusi. Buona la reattività del portiere, classe 2002, che alza il pallone sopra la traversa. Le qualità dei rossoneri sono indubbie, ma ai Pacino boys mancano ancora i giusti meccanismi, soprattutto nella parte mediana del campo. Gli ospiti approfittano di qualche disattenzione dei rossoneri e ci provano dalla distanza: prima con Yaya, poi con Castriota. L’Acri si affida nel finale alle conclusioni di Zangaro (40’) e Galantucci (42’): in entrami i casi pallone a lato. Il vantaggio rossonero arriva al 12’: la sblocca Alessio Galantucci. Il match vive delle incursioni di Mancino sulla sinistra e Salandria sulla destra: la difesa del Cassano soffre. Il raddoppio arriva a tre minuti dal termine con “l’ariete” Perri che approfitta di un traversone in area e di testa insacca.

Commenta con Facebook