Crotone pronta per lo “scudetto” della carne

 343 total views,  4 views today

Nel corso di questa settimana a Crotone si svolgeranno i campionati italiani dei giovani macellai. Evento curioso, motivato così nelle dichiarazioni.

“Siamo felici di collaborare con l’Area Territoriale crotonese di Confcommercio Calabria Centrale alla realizzazione di questo importante appuntamento – esprime in una nota il presidente di Federcarni, Maurizio Arosio – e auspico che questo primo incontro in Calabria sia l’inizio di una lunga e proficua collaborazione, fondamentale per la categoria dei macellai e per il futuro dei giovani”.

Il fine è quello di formare una nuova generazione di butcher, professionalmente preparata, che deve essere in grado di rispondere alle esigenze di un consumatore sempre più attento alla qualità e alla salubrità di ciò che mangia.

“Il Campionato è un’occasione unica di formazione per i giovani macellai calabresi, che potranno confrontarsi con i colleghi di tutte le regioni d’Italia. – dichiara il Presidente dell’Area Territoriale di Confcommercio Crotone, Alfio Pugliese – Siamo estremamente soddisfatti di aver gettato le basi per una proficua collaborazione con Federcarni e speriamo che questo evento rappresenti da subito il principio di un percorso virtuoso”.

L’evento richiamerà grande interesse e attenzione da parte degli addetti ai lavori, delle macellerie, delle aziende fornitrici e dei consumatori.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di riconoscere e valorizzare il talento di giovani macellai, che conoscono a fondo il mestiere, nonché di favorire il ricambio generazionale.

Per la promozione dell’evento è stato costituito un qualificato team di professionisti che sensibilizzerà la comunità crotonese a sostenere l’attività solidale del Banco Alimentare, messa in campo per volontà dell’azienda Arredo Inox di Crotone: si tratta di un’azione sociale di rilevante importanza, che porta con sé il messaggio etico del “non spreco alimentare” attraverso il recupero della materia prima non utilizzata per l’evento e il conseguente smistamento di quanto non utilizzato verso le famiglie indigenti della provincia, secondo l’indirizzo solidale e i precisi riferimenti indicati dagli uffici deputati dell’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina.

Infine, l’evento servirà a trasmettere messaggi e azioni concrete a sostegno di interventi di tutela, salvaguardia e valorizzazione delle razze animali autoctone della Calabria, come la razza Podolica, per la specie bovina, e la speciale razza Apulo-calabrese, per quella suina.

Commenta con Facebook