• Mer. Dic 2nd, 2020

Calcio: L’Acri batte il Cassano all’ultimo respiro. Decide bomber Petrone

Dithis is acri

Ott 25, 2020

 546 total views,  3 views today

All’ultimo respiro Petrone regala i 3 punti al Città di Acri, che contro il Cassano soffre per lunghi tratti e riesce a pungere solo nei minuti finali.

Il Cassano inizia bene

La cronaca del match inizia con i padroni di casa che si rendono pericolosi già al 2′ con Buongiorno che dalla distanza mette in apprensione Iusi: il pallone esce di poco a lato. Al 7′ è ancora il Cassano che si affaccia in attacco: sul suggerimento di Bozzi di testa è ancora Buongiorno a sfiorare la rete.

Buongiorno sbaglia un rigore

Al 9’ l’episodio che potrebbe cambiare l’inerzia della gara, la palla carambola sul braccio di Marano in piena area, rigore ineccepibile, sul dischetto ancora Buongiorno che manda fuori. Frastornato la squadra di Pacino dalla verve cassanese, solo al 14’ ci prova Salandria con un colpo di testa su assist di Marano ma palla fuori.

Al 37′ i rossoneri vanno in rete ma l’arbitro annulla per un fallo di Salandria su Armentano. Nel finale ci prova il Cassano ma al 38′ Buongiorno manda il pallone alto da buona posizione. Al 40′ l’occasione è per Pirillo: il suo colpo di testa viene respinto da Mancino

Nel secondo tempo l’Acri gioca meglio

I due allenatori mandano in campo nella seconda frazione di gioco le stesse squadre che hanno iniziato il match. Al 53′ ci prova Bozzi: Iusi però è attento. Al 56′, invece, è Granata che si rende pericoloso dagli sviluppi di un angolo: para La Banca. Il Cassano appare stanco ed indietreggia pericolosamente: l’Acri ci crede ma non riesce a creare una conclusione in grado di mettere in seria difficoltà La Banca.

Nel finale ci pensa Petrone

Al 76′ occasione nitida per Salandria ma la palla finisca alta. Al 88′ è invece Petrone a mandare il pallone alto sul corner battuto da Galantucci. L’episodio che deciderà il match arriva in pieno recupero. Zangaro conquista palla sulla sinistra, crossa e di testa arriva Salandria che appoggia verso Galantucci: l’attaccante serve Petrone che dal limite dell’area piccola buca La Banca. E’ il gol della vittoria che scatena la gioia dell’Acri e le proteste dei padroni di casa che contestano un tocco con il braccio di Salandria.

CASSANO SYBARIS: La Banca, Armentano, Graziadio C., Gonzalez, Roberti, Graziadio M., Pirillo (57’ Yaya), De Luca (76’ Santoro), Buongiorno, Bosco, Bozzi – All. Davide Falcone

CITTA’ DI ACRI: Iusi, Mancino, Cattaneo, Atene (80’ Aversente), Granata, Perri, Salandria (45’+2’ Gagliarde), Marano (74’ Curatelo), Galantucci, Zangaro, Petrone – All. Vincenzo Pacino

Arbitro: Zappa Matteo (sez. Cosenza)

Assistenti: Borrelli Antonio Francesco (sez. Cosenza) – Bernaudo Marco (sez. Cosenza)

Marcatore: 90’+2’ Petrone (A)

Ammoniti: Gonzalez (CS), Armentano (CS), Marano (A), Granata (A)

Recupero: PT 1’ – ST 3’

Commenta con Facebook