• Ven. Dic 3rd, 2021

Calcio: Eccellenza, Acri 0 Isola Capo Rizzuto 1

ByMarcello Gencarelli

Set 12, 2016

 15,078 total views,  1 views today

ACRI: Leopizzi 6, Canonaco (97) 6, Ambrosecchia 6,5, Dodaro (97) 6, Scarnato 6, Montalto (98) 6 ( 36’ st A. Meringolo (98) sv), Naglieri 7, Siciliano 6 (15’ st Sposato 6), De Lorenzo 6, Cotello 6, Le Piane 6 (25’st Luzzi 6).  In panchina: Palumbo (97), Perri, S. Meringolo (99), Ritacco (99). Allenatore: Giugno 6

 

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti 7, Germinio (98) 6, Mendosa (98) 6, Tricarico 6, Itri 6, Ginobili 6, Foderaro 6, Trentinella 6 (40’ st Ribecco sv), Piemontese 7 (20’ st Angotti 6), Corsale (26’ st Cordiano 6), Di Micco (97) 6. In panchina: Pulliano (97), Astorino (98), Artese (97), Scuteri. Allenatore: Salerno 6

 

ARBITRO: Andreano di Foggia 6 (assistenti: Spataro e Petroni di Rossano)

 

MARCATORE: 46’ pt Piemontese

 

NOTE: Spettatori 800 circa. Ammoniti: Dodaro e Scarnato (A); Ginobili, Di Micco e Angotti (ICR). Al 44’ pt allontanato per proteste dalla panchina dell’Acri l’allenatore Franco Giugno. Angoli: 5-2. Rec. 2’, 4’

 

ACRI – Vince l’Isola nella gara di cartello della prima di campionato. Da una parte un Acri costruito per un campionato di vertice, dall’altra un Isola data per principale candidata alla vittoria finale.

Per il resto a decidere la gara è uno svarione della difesa di casa che consente, nello scadere della prima frazione, all’esperto Piemontese di portare in vantaggio i giallorossi. L’Acri disputa una buona gara , nonostante la presenza di qualcuno non ancora al top della condizione.  L’Isola dimostra di possedere un buon collettivo. Alla fine, tirando un pò le somme della partita disputata, il risultato più giusto sarebbe stato tranquillamente un pareggio.

Al 10’ prima conclusione degna di nota. De Lorenzo dalla distanza non però inquadra la porta. Sette minuti dopo su conclusione di Corsale Leopizzi respinge in angolo. Alla mezzora su assist dell’ottimo Naglieri Cotello manca di testa la stoccata vincente. Ancora qualche minuto e su calcio piazzato di Naglieri fa buona guardia Lamberti. Al 44’ l’arbitro manda Giugno negli spogliatoio, reo di aver contestato qualche decisione della terna arbitrale. Appena due minuti  e su uno svarione della difesa Piemontese da buona posizione manda la sfera nell’angolino basso alle spalle di Leopizzi.

Nella ripresa gli ospiti cercano di amministrare il vantaggio. L’Acri va vicinissima al gol al 10’ con Cotello sulla cui conclusione Lamberti si oppone con un piede. Al 20 ‘ Le Piane in ottima posizione non riesce a finalizzare in rete un traversone in area di Naglieri.

Al 36’ su punizione di Naglieri Lamberti si oppone. Nei minuti di recupero dopo un’ottima azione personale di Ambrosecchia Naglieri va alla conclusione trovando ancora pronto il bravo Lamberti.

A fine gara il team manager locale Franco Falco parla di «una gara disputata alla pari al cospetto di una corazzata. Il pari sarebbe stato il risultato più equo e credo che su questo non ci sono dubbi. L’episodio del gol, nato da un errore del direttore di gara, purtroppo si è rivelato fatale».

Dall’altra parte mister Salerno, parla di « una partita dura giocata contro un ottima squadra che sicuramente sarà tra le protagoniste del campionato . Conquistare tre punti ad Acri,  su un campo dove in pochi faranno risultato,  è per noi un ottimo inizio. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto».

 

MARCELLO GENCARELLI – Il Quotidiano del Sud