Calcio, con un rigore di Galantucci l’Acri batte la Caccurese

 375 total views,  2 views today

DI FRANCESCO ROBERTO SPINA

Città di Acri: Iusi 6, Mancino 6,5, Cattaneo 6,5, Acebal 6(1′ st Petrone 7), Granata 7, Luzzi 7, F.Perri 6 (27′ st Tramontana sv), Atene 6, Galantucci 6,5 (36′ st Marano sv ), Zangaro 6,5 , Salandria 6 (36′ st Gagliarde sv). In panchina: Gualtieri, Curatelo, Perri, Aversente, Algieri. Allenatore: Vincenzo Pacino.

Caccurese: Zizza 6,4, Guerini 6, Teme 6, Spanò 6, C. Caterisano 6, Mercurio 6,5 , Piperissa 6,5 (29’st Ferrarelli sv), Dolce 6,5, Riccio 6, Barillari 6, Diallo 6,5. A disp.: Scaramuzza I, G. Caterisano, Biwang, Loria , Lopez, Oliverio. Allenatore: Bruno Caligiuri

Arbitro: Eboli di Paola (Assistenti: Morghera e Pietramale di Paola)

Marcatori: 2′ st (rig) Galantucci

Note: Partita aperta al pubblico con una riduzione in base al DPCM anti covid. Ammoniti: Atene. Angoli: 6-3 Recupero: 1’pt; 6’st

ACRI – Il Città di Acri vince di rigore e conquista 3 punti importanti contro una Caccurese arcigna che mette in difficoltà i rossoneri soprattutto nella prima frazione di gioco. Pacino deve fare a meno di Servidio infortunato e lascia in panchina Tramontana e Marano: i due sono reduci da qualche acciacco. A disposizione anche Francesco Petrone, l’attaccante ritornato ad Acri dopo lo scorcio iniziale con la Gioiese. La nostra cronaca della partita inizia dal 16’ quando Barillari mette paura al Città di Acri con una conclusione da fuori. La Caccurese appare pimpante e Iusi viene preso di mira: il portiere dei rossoneri deve fare gli straordinari sulla conclusione di Dolce. La squadra di Pacino si concede un grande possesso palla ma è imprecisa nell’area avversaria. Buona l’approccio al match di Zangaro, altrettanto quello dei Luzzi e Granata che alzano il muro davanti a Iusi. La Caccurese è sfacciata e Piperissa genera il panico nella retroguardia avversaria: da destra si accentra e lascia partire un tiro insidioso: siamo alla mezzora e gli ospiti spingono alla ricerca del vantaggio. L’Acri è insidiosa sulle corsie esterne ma il solo Galantucci in avanti può pungere poco. La Caccurese chiude in avanti e Piperissa (41’) impegna ancora Iusi. Bravo il portiere. L’intervallo serve a Pacino per strigliare i suoi ed al ritorno in campo l’Acri ha un altro piglio. L’allenatore dei rossoneri butta subito nella mischio Petrone e l’attaccante si procura subito un calcio di rigore: bella l’azione della punta che viene messo in area. Dal dischetto Alessio Galantucci non perdona: è la terza rete in campionato dell’attaccante. Sulle ali dell’entusiasmo al “Pasquale Castrovillari” ritornano anche i cori dei tifosi, una delle arme in più di una piazza come quella acrese. I padroni di casa iniziano a giocare bene ma la Caccurese non disdegna di ripartire in contropiede. Dolce e Barillari sono tra i più pericolosi. L’Acri però controlla bene il risultato e sfiora il raddoppio anche con un inserimento di Granata dagli sviluppi di un angolo. Dopo 6 minuti di recupero i rossoneri possono festeggiare ed agganciare in classifica la Denis Bergamini al terzo posto .

Commenta con Facebook