CALCIO: Ancora un poker dell’Acri. Il Cutro battuto 4-0

 777 total views,  1 views today

Calcio Acri: Martino 6, Algieri 6, Rose 6 (19’st Longo 6), Benincasa 6,5, Manfredi 6, Terranova 6, Calomino 6.5, Michienzi 6,5 (25’st  Cavatorti sv), Joao Lopes 7.5 (35’ Scrivano sv), Feraco 7 (31’st  Provenzano sv), Pedrinho 7 (31’ Badjinka sv). All.: Trozzo.

Cutro: Maruca 6,5, La Greca 5, Guerrini 5 (42’ st Giordano sv), Biwang 5, Caterisano 5, Venere 5, Liperoti 5, Prestinice 5, S.Caterisano 5 (9’st Salerno 5), Mancuso 5, Cittadino 5,  (42’st Giordano sv). All.: Leone.

ARBITRO: Le Pera di Rossano (Assistenti: Di Santo e Graziano)

MARCATORI: 30’pt rig Feraco, 7’st e 23’st Joao Lopes, 10’st Pedrinho

Note: Circa 300 spettatori. Ammoniti: Joao Lopes (A), Caterisano, Venere. Angoli: 4-1. Rec.: 1’pt; 3’ st.

Buona prestazione per l’Acri di mister Trozzo che regola la pratica Cutro con un secco 4-0: i rossoneri sono al secondo “poker” consecutivo, una squadra che appare aver raggiunto il giusto equilibrio e che continua a rosicchiare punti in zona play off. Per il Cutro una giornata da dimenticare: la squadra di Leone per trovare la salvezza dovrà necessariamente cambiare marcia ed evitare di ripetere la prestazione di Acri. I padroni di casa iniziano bene nei primi minuti ci provano con Pedrinho: conclusione che finisce fuori. Al 20’ è ancora una volta il giocatore brasiliano a rendersi pericoloso: affondo sulla sinistra, due avversari saltati ed un pallone messo in mezzo all’indirizzo di Joao Lopes che per poco non arriva alla deviazione in gol. La partita attraversa una fase di stanca prima dell’episodio che cambierà la trama del “film”: al 30’ dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Feraco arriva un tocco con la mano in area di un giocatore ospite, per l’arbitro è rigore. Dal dischetto Feraco trasforma. Il primo tempo termina con i padroni di casa in vantaggio. Nella ripresa l’Acri trova il secondo gol al 7’: Joao Lopes lascia partite un bolide che trafigge Maruca che nulla può. L’Acri gioca sul velluto ed al 10’ Pedrinho triplica raccogliendo di testa un bel traversone di Algieri. Al 13’ per il Cutro la possibilità di accorciare le distanze: Liparoti viene atterrato in aerea di rigore acrese, Le Pera concede il penalty. Dal dischetto Mancuso spreca mandando alto. Al 23’ Joao Lopes mette il sigillo definitivo siglando la quarta rete dell’Acri.

Commenta con Facebook