CALCIO: Acri sogna la D. I tifosi aspettano e l’entusiasmo inizia a crescere

 706 total views,  1 views today

La notizia del possibile passaggio del titolo sportivo del Corigliano Calcio ad Acri, non ha ancora trovato l’ufficialità ma le voci insistenti che vedrebbero il sodalizio biancoazzurro trasformarsi in rossonero hanno già stuzzicato le fantasie e le emozioni delle due tifoserie. Se in casa Corigliano esisterebbe il rischio concreto di ritrovarsi a dover ricostruire il calcio locale, ad Acri la possibilità di ritrovarsi in campionati superiori affascina l’ambiente, gli addetti ai lavori e soprattutto i tifosi. I rossoneri si ritroverebbero di colpo quantomeno in Eccellenza, categoria persa nella stagione 2018/2019, anno in cui, invece, il Corigliano conquisto una straordinaria promozione in Serie D. Un Acri in Eccellenza, magari da protagonista, porterebbe nuovamente il proverbiale entusiasmo in una delle piazze più calde (calcisticamente parlando) della Calabria, un entusiasmo che obiettivamente si è ridotto nelle ultime stagioni ma mai spento: la prova è la media spettatori, di circa 400 unità a partita, presenti al “Pasquale Castrovillari” nelle ultime due stagioni che hanno visto i rossoneri prima retrocedere e poi disputare il campionato di Promozione. Numeri che in altre piazze non si raggiungono neanche in condizioni di alta classifica, ed è molto probabilmente anche questo fattore che potrebbe aver “stuzzicato” lo staff del Corigliano a trasferire il titolo ad Acri. Visto che sognare non costa nulla, allora immaginiamo che nelle prossime ore per i tifosi rossoneri, oltre ad un nuovo progetto calcistico, possa materializzarsi addirittura la Serie D: in questo caso la passione esploderebbe definitivamente ed i numeri (normative covid-19 permettendo) raggiungerebbero quelli dell’ultima stagione in Serie D (2011/12) quando lo stadio acrese ribolliva con oltre 2000 tifosi a partita.

fonte Il Quotidiano del Sud

Commenta con Facebook