• Gio. Gen 20th, 2022

Acri: Vicenda Andromeda. Il tribunale da ragione al Comune

Bythis is acri

Lug 6, 2016

 2,134 total views,  1 views today

di Portavoce Sindaco 


Nei giorni scorsi, il Tribunale di Catanzaro, Sezione specializzata in materia di impresa, si è pronunciato sulla vicenda Andromeda dando ragione al Comune. Nello scorso mese di settembre, l’Ente, rispettando le norme in materia, per ampliare i propri servizi on line e per facilitare l’accesso dei cittadini ad essi, decide di indire una gara per individuare una nuova Società di servizi. L’aggiudicazione definitiva alla Ditta Dedagroup di Trento, che sostituirà la Ditta Andromeda di Milano, avviene il quattro gennaio 2016, per un importo complessivo di 55mila euro per tre anni.
La vecchia Società, però, decide di non fornire alla nuova tutti i database, pur se il Comune invitava Andromeda a garantire la continuità dei servizi anche dopo la scadenza del rapporto contrattuale corrispondendo il canone precedente rapportato ai mesi di utilizzo dei prodotti informatici. Dal due gennaio 2016, invece, Andromeda procedeva a bloccare i servizi informatici ed istituzionali, creando enormi disagi agli uffici ed ai cittadini. Il Comune inviata spesso la società Andromeda alla consegna degli archivi informatici di proprietà dell’Ente, a fronte di un compenso da determinarsi sulla base della dimensione degli archivi stessi da trasferire e non sulla base del canone precedente, come preteso da Andromeda. Da qui la decisione del Comune di adire le vie legali incaricando l’avvocato Maurizio Feraudo. La vicenda, strumentalizzata, è stata oggetto di interrogazioni e polemiche, spesso fuori luogo, da parte di partiti politici ed associazioni. Il ricorso dell’Ente è stato accolto sulla base di una serie di motivazioni e la sentenza ordina Andromeda a consegnare al Comune il contenuto di tutti i database e condanna la Società alle spese del giudizio ed ai compensi professionali.

this is acri

This is Acri è un blog di informazione che raccoglie le principali notizie che interessano Acri e più in generale l'intero comprensorio. Per contattate la redazione thisisacri@gmail.com