• Mar. Dic 7th, 2021

Acri-Nuovo software, uffici comunali in tilt. La denuncia del M5S.

ByPiero Cirino

Gen 27, 2016

 1,708 total views,  1 views today

Il Movimento Cinque Stelle denuncia i disagi causati dal passaggio al nuovo gestore del software al Comune.
“Ci siamo recati all’Ufficio Anagrafe -scrivono i pentastellati in una nota – , per chiedere il rinnovo della carta di carta di identità scaduta e il rilascio della nuova”.
La risposta dell’impiegato “è stata: “Mi dispiace, purtroppo il computer non funziona e non possiamo rilasciare nessun atto, almeno non subito!”. Chiediamo quale fosse il reale problema e, dopo un po’ di insistenz,a ammettono che nel passaggio dal vecchio al nuovo fornitore di software gestionale le licenze e l’accesso ai server sono bloccati. Ci è stato spiegato – è anocra scritto nella nota -, che non è più possibile accedere direttamente ai dati anagrafici, contabili e finanziari conservati nelle banche dati nei server del Comune”. Non è possibile effettuare “ricerche ed emettere certificati anagrafici, emettere mandati di pagamento e pagare gli stipendi, pagare i fornitori, accedere alla contabilit o emettere bollette dei tributi”.
Per il rilascio delle carte di identità “si fa affidamento alla consulenza dei Comuni limitrofi, che mettono a disposizione i loro Uffici Anagrafe. Da oltre dieci giorni esiste questo disservizio, nel silenzio più assordante dell’amministrazione”.
Per il M5S, la colpa è “sicuramente di chi non ha previsto che il brusco passaggio da un sistema “vecchio” come quello di Andromeda, in uso al Comune da oltre trent’anni, a quello nuovo non poteva non essere “indolore”. La migrazione da un sistema informativo ad un altro non è priva di pericoli, soprattutto per effetto della compatibilità delle Basi di Dati, degli applicativi per l’interfaccia e per la sensibilità alla perdita di informazioni”. L’amministrazione Tenuta “è colpevole di questi disservizi. Quest’ultima è tentata ancora di scaricare la responsabilità dei propri errori sulla solita Andromeda, che pretende compensi arretrati, come ha fatto nel caso delle bollette pazze dell’acqua. Ai disservizi per il nuovo software gestionale – concludono i pentastellati -, si aggiungono quelli dovuti al cambio di operatore telefonico del Comune, la cui convenienza è tutta da dimostrare. Inoltre, si lamentano disagi, da settimane, non essendo utilizzabili connessioni dati, soprattutto negli istituti scolastici”.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 27-01-2016.