TITOLO: Una doppietta di Feraco regala i 3 punti all’Acri. Con l’Amantea è 2-1

522 Visite totali, 1 visite odierne

DI FRANCESCO ROBERTO SPINA

FC Calcio Acri: Martino 6, Straface 7, A.Algieri 6,5, Benincasa 6,5, Manfredi 6, Terranova 6,5, Calomino 6,5, Cavatorti 6,5(38′ st Longo V sv), Provenzano 6(30′ st Michienzi sv), Feraco 7,5(48′ st R.Algieri sv), Joao Lopes 6(11′ st Badjinka 6). A disp.: Lorè, Servidio, Tripoli, Pirri , Scrivano. All.: Nazareno Trozzo.

Cit Di Amantea 1927: Corno 6,5, Pellegrino 6(24′ st A. De Luca 6), Alfano 6, Chiarello 6(15′ st Rubino 5,5), Muraca 6(28′ st Pirillo 6), Rocca 6, Paradiso 6, Del Popolo 6, De Pascale 6, Amendola 5,5, Trotta 5,5(1′ st De Luca S 6). A disp.: Sesti, Osso , Poltero , Fera . All.: Stefano Mammola.

ARBITRO: Avolio di Rossano (Assistenti: Madeo di Rossano e Di Santo di Paola)

MARCATORI: 38′ pt rig e 26’st Feraco (A), 42′ st Pirillo (AM).

Note: Circa 250 spettatori. Ammoniti: Terranova, Joao Lopes, Alfano , Calomino. Angoli: 3-4. Rec.: 1’pt; 5’ st.

 

ACRI (CS) – Dopo il KO contro la Garibaldina, ed una settimana difficile, culminata con le dimissioni di mister Germano, l’Acri ottiene tre punti importanti per restare in zona play off e non perdere ulteriore terreno dalle prime tre in classifica. Buona la prima in panchina di Trozzo: è una doppietta di Feraco a regalare la vittoria all’Acri, contro un Amantea arcigno che conosce la seconda sconfitta della stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento in memoria della mamma del presidente dei rossoneri Alessandro De Rose, scomparsa nelle ore precedenti al match. La cronaca ci porta al 3’, con la prima conclusione: Joao Lopes ci prova dalla distanza ma il tiro è debole e non crea problemi all’attento Corno. L’Acri approccia bene al match ed al 8’ sfiora il vantaggio: azione di contropiede che culmina con il tiro di Feraco, il pallone colpisce la traversa. I rossoneri giocano bene ed al 12’ entra a far parte della collezione di occasioni anche Cavatorti: pallone fuori. L’Amantea si affaccia nei pressi della porta acrese al 20’: sul tiro di Amendola è bravo Martino a parare. Al 31’ ci prova Provenzano ma il pallone finisce fuori.

L’Acri ai punti meriterebbe qualcosa in più. Quel di più arriva al 36’ quando Rocca colpisce con la mano il pallone in piena area di rigore dopo un dribbling di Feraco: calcio di rigore. Prima di battere il penalty passa qualche minuto: il segno del dischetto è scomparso (poi rifatto ndr) e l’arbitro provvede alla conta dei passi. Dagli undici metri si presenta Feraco che non sbaglia. Il primo tempo si chiude sostanzialmente qui. Nella ripresa l’Amantea inizia meglio e si getta in avanti alal ricerca del vantaggio: blucerchiati che ci provano spesso dalla distanza soprattutto con Amendola, ma la mira è da rivedere. L’Acri trova con un eurogol dai 25 metri il raddoppio: Feraco firma la sua doppietta. L’Amantea, invece, accorcia a 3’ dal termine con Pirillo (al limite del fuorigioco) che approfitta di uno svarione difensivo.

FONTE IL QUOTIDIANO DEL SUD

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by