Sassi e bottiglie contro i passanti. Arrestati ad Acri due rumeni

Condividi l'articolo
  • 183
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    183
    Shares

I Carabinieri della Stazione di Acri hanno tratto in arresto per violenza, resistenza, minaccia a pubblico ufficiale e lesioni personali un 30enne e un 31enne, entrambi di nazionalità rumena, i quali, in evidente stato di ebbrezza, stavano molestando passanti e automobilisti mettendosi in mezzo la strada e lanciando sassi e bottiglie in vetro contro le malcapitate vittime. Accadeva in via Europa di Acri dove i militari sono intervenuti nel tentativo di calmare e allontanare i due uomini, dai quali, però, sono stati insultati e spintonati. Nel frattempo, giunti in aiuto i militari della stazione di Bisignano e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Rende , i due sono stati bloccati, ma prima di desistere hanno opposto una violenta resistenza con calci e testate nei confronti dei militari tanto da provocare, a tre di loro, lesioni per le quali sono state necessarie le cure mediche dei sanitari del pronto soccorso dell’Ospedale “Beato Angelo” di Acri. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rende, in attesa del rito direttissimo.

Fonte : Il Giornale di Calabria

5,934 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento