Pranzo insieme, partita e terzo tempo. E’ questo il calcio che vogliamo

2,775 Visite totali, 1 visite odierne

Oggi pomeriggio al “Pasquale Castrovillari” di Acri si è giocato il “derby”  del campionato Juniores Regionali tra Olympic Acri e Calcio Acri, biancazzurri contro rossoneri. Dopo il “derby dei grandi”, in Coppa Italia anche le due formazioni juniores si sono affrontate, in questa stagione che per il calcio acrese, ad oggi, è stata piena di luci ed ombre, più ombre ad essere sinceri. Prima di parlare di risultato, di gol e di classifiche, preferiamo iniziare il racconto di questo “derby acrese” partendo da qualche ora prima della partita, per la precisione dall’ora di pranzo delle due squadre.

Oggi, una squadra ha vinto in campo ma allo stesso tempo tutti, senza neanche saperlo, hanno vinto lontano dal terreno di gioco, ed onestamente ed una delle prima volte che accade. In questi mesi siamo stati purtroppo abituati a dover raccontare di astio, dispetti ed episodi che con lo sport hanno poco a che fare, oggi invece parliamo di qualcosa di bello. E’ bella anche la sana rivalità sportiva, parliamoci onestamente, ma quando si scade in episodi che di sano  hanno ben poco, allora tutto diventa molto meno bello e come detto, lontano dallo spirito sportivo.

Si, è bello raccontare di un pranzo offerto dall’Acri ai “cugini” dell’Olympic e consumato dai giovani calciatori e da alcuni dirigenti tutti insieme, cosi com’è altrettanto bello assistere al terzo tempo dopo la partita con pizze, salumi e bibite varie offerte dall’Olympic Acri ai “cugini” rossoneri.  Questo spirito, forse, potrebbe ridare slancio al calcio acrese ed avvicinare allo sport più bello del mondo anche chi purtroppo per vari motivi in questi anni si è allontanato.  Da qui poi si aprirebbero discorsi più ampi da estendere anche in altri campi utili per la Città ma in questo caso è meglio limitarci a parlare solo di calcio.

Ecco, parliamo anche di calcio giocato lo facciamo alla fine. Per la cronaca la partita si è conclusa con un “poker” rifilato dall’Olympic all’Acri  grazie alla doppietta di Pedace nel primo tempo e ai gol di Bisignano (su rigore) e Johannes Ferraro nel secondo tempo. In classifica l’Olympic aggancia l’Acri a quota 6 punti al penultimo posto di una classifica che vede il Città di Rossano al comando con 14 punti.  Ma oggi  del risultato e della classifica ci importa bene poco, oggi per la prima volta abbiamo pranzato insieme e questa è la vittoria più bella.

 

Francesco Spina – www.thisisacri.it

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by