LO SAPEVATE CHE?

Condividi l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ANGELO GALLO

Sorprendendolo alle spalle, aveva tirato energicamente le orecchie ad Amintore Fanfani, all’epoca presidente del Senato. L’episodio, accaduto il 9 maggio del 1979, fu immortalato in una foto che fece subito il giro del mondo. Angelo Gallo, ex attivista della Dc,che nel 1979 era consigliere comunale ad Acri per la Dc, spiegava il suo gesto col fatto che piu’ volte si era rivolto a Fanfani per chiedergli interventi piu’ incisivi per il Sud. “Lui pero’ – diceva Gallo – era rimasto sempre sordo alle mie richieste”. Negli ambienti vicini a Fanfani si e’ sempre sospettato, comunque, che quello di Gallo sia stato un gesto concordato con gli avversari interni di partito dell’ex presidente del Senato. E in questo senso non sarebbe stata casuale la presenza del fotografo in quel momento proprio accanto a Fanfani.

 

GAETANO ROSA meglio conosciuto come “Jaccapitta” nome datogli a seguito di suoi atti di cannibalismo era un feroce brigante acrese che nel 1806 terrorizzavano il territorio, Jaccapitta era a capo di oltre 3000 uomini, ma la sua “fine” non fù delle più felici, catturato dalle forze napoleoniche guidatedal generale Verdier , Jaccapitta fù catturato nelle campagne di Bisignano .
Legato e trascinato nella piazza,(oggi piazza Monumento,dedicata a Gianbattista Falcone) fu posto in mezzo a quattro roghi.Jaccapitta, imprecando e bestemmiando, saltava dall’uno all’altro rogo, tentando di sottrarsi al supplizio, mentre gli astanti lo colpivano alle gambe con delle scoppiettate. Stremato, alla fine, con un grido selvaggio s’accasciò tra le fiamme che lo ridussero in cenere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Charles Atlas nato ad Acri con il nome di ANGELINO SICILIANO il 30 ottobre 1892, è stato il promotore del bodybuilding e famoso anche per molte campagne pubblicitarie, a lui dedicato anche un fumetto.
Oltre alle fotografie, Atlas ha posato per molte statue , compresa la statua di George Washington a New York ‘s Washington Square Park , Dawn of Glory in Brooklyn ‘s Prospect Park , e Alexander Hamilton in un i edificio a Washington, DC Atlas è stato anche fonte di ispirazione e un modello per i bodybuilder e i guru del fitness, tra cui Arnold Schwarzenegger .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Padre Fedele Bisceglie
Parroco goleador ad AcriSono gli anni ’70 ad Acri. Povertà nel sud rimasto fuori dall’industrializzazione significa povertà vera, cioè case senz’acqua, senza energia elettrica e bagni. Molti sono emigrati, in Argentina, in Australia. Altri sono rimasti, fanno perlopiù i contadini.
Qui padre Fedele è chiamato a fare il sacerdote per la precisione nella Chiesa di Montagnola, arriva da Milano, è il suo primo incarico.
“Quella della Montagnola era una frazione molto “rossa” – ricorda padre Fedele – ostile alla chiesa che io ero andato a rappresentare”. Una chiesa in realtà neanche c’è. Padre Fedele (che a Acri rimarrà poi a insegnare per vent’anni circa) deve far fronte a diversi problemi. Deve trovare un modo per ambientarsi, fare comunità con gente a un primo impatto un po’ ostile.

Meno male, c’è il pallone!

Il pallone ritorna ciclicamente (è proprio il caso di dirlo) in tutta la storia del cappuccino, quasi come filo conduttore.
Il giovane parroco si spoglia per i pochi minuti di una partita della tonaca. Scarpette e calzoncini, si parte. Un terreno da spianare si ottiene facilmente. Nel giro di qualche anno costruisce un campo sportivo, un asilo e una chiesa. Grazie ai gol del parroco centravanti la squadretta della Montagnola vola in seconda categoria. Intorno al pallone si fa comunità, dall’osteria la gente si avvicina alla chiesa. Soprattutto il prete comincia a reclamare per i suoi abitanti quelle cose necessarie per una vita civile: acqua, rete fognante, energia elettrica.
“Ad Acri – racconta padre Fedele – ho portato avanti una delle mie prime battaglie, quella per l’elettricità. Organizzai un grande corteo, intonando “Montagnola cià cià cià”. Il corteo terminò in piazza. Lì l’appello colpì tutti, dal sindaco al presidente della repubblica. La denuncia fu fatta senza mezzi termini. Il giovane parroco minacciò lo sciopero della fame. Dopo dieci giorni partirono i lavori per portare l’elettricità alla gente di Montagnola.


 

 

Avete altre curiosità su personaggi acresi o legati ad Acri? Segnalatelo attraverso la mail thisisacri@gmail.com

11,324 Visite totali, 1 visite odierne

2 pensieri riguardo “LO SAPEVATE CHE?

Lascia un commento