HortusAcri e il piacere di Resta[r]te

361 Visite totali, 1 visite odierne

Si è aperto con la lettura dell’articolo nove della Costituzione Italiana, da parte degli alunni del Liceo Scientifico V. Julia di Acri, l’ultimo evento – organizzato il 2 gennaio 2020 presso il Bar Orchidea di Acri – del collettivo “HortusAcri – Laboratorio di resilienza meridiana”. “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. Un articolo che faremo nostro nelle prossime iniziative anche in omaggio a Piero Calamandrei, tra i suoi estensori, che dona il suo nome alla piccola via adiacente la Piazzetta P48 realizzata da  HortusAcri.  

In attesa della kermesse Resta[r]te, che prenderà vita nella sua seconda edizione nell’estate 2020, il collettivo ha raccontato – davanti a un coinvolto pubblico – i progetti in essere e in avvenire a cui soci e ospiti stanno dando forma: dal progetto Prendiamoci Cura che coinvolge gli studenti in una riflessione sulla tematica dell’ambiente, al progetto UrCA – URBAN CENTER ACRI, alle performance letterarie Racconti Resilienti, fino alla firma del protocollo d’intesa con l’associazione Cepedù (Educatori Pedagogisti Calabresi). Il tutto accompagnato dalle testimonianze di imprenditori e giornalisti locali e dalla musica barocca e della splendida voce della soprano Francesca Donato.

 

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by