E’ inutile suonare qui non (VI) aprirà nessuno …

3,983 Visite totali, 1 visite odierne

 di Francesco Spina

“E’ inutile suonare qui non ti aprirà nessuno il mondo l’abbiam chiuso fuori con il suo casino…” 

Il racconto di oggi lo apriamo con questa celebre frase della canzone di Adriano Celentano “Soli”. Ecco, forse è questo quello che la scorsa sera avranno pensato, o perché no,  anche cantato alcuni cittadini acresi a San Giacomo, quando in occasione della manifestazione “No esternalizzazione” si sono ritrovati le porte della sala polivalente comunale desolatamente CHIUSE!

Ma facciamo un pò il punto della situazione. L’incontro promosso dal comitato “No esternalizzazione” (composto da CGIL, UIL, LACA, UDC, M5S e PD) era stato convocato per discutere, anche insieme a cittadini e rappresentanti di associazioni, del servizio di riscossione dei tributi comunali ed in particolare chiedere il ritiro della delibera per l’esternalizzazione del servizio. Per permettere questo incontro il “comitato” attraverso i consiglieri Cavallotti e Viteritti, aveva richiesto la concessione della Sala Polivalente di San Giacomo, richiesta regolarmente accettata e  protocollata (Prot n° 1154) . Insomma la manifestazione era regolarmente autorizzata e dunque la sala poteva essere utilizzata. Ma c’è un piccolo particolare, che forse (per distrazione) a qualcuno è sfuggito. Purtroppo,infatti, i responsabili dei locali non hanno ricevuto alcuna indicazione dai funzionari comunali e dunque morale della favola : PORTE CHIUSE, NIENTE MANIFESTAZIONE !

Subito dopo questo spiacevole episodio sono stati tanti i commenti su quanto accaduto. Attraverso un post pubblicato sul profilo personale di Facebook il consigliere Luigi Cavallotti afferma e denuncia: “abbiamo aspettato invano per quasi due ore insieme ai cittadini e ai promotori del comitato l’apertura della sala polivalente, ammonendo il dirigente comunale che ha rilasciato la concessione e commentando con “vergogna” “il suo comportamento che utilizza il comune come fosse casa sua, prima concede l’utilizzo della sala per oggi alle 17:30, per come potete verificare dalla richiesta fatta… e poi l’abbiamo trovata chiusa.” 

Ad alzare la voce ci ha pensato anche il Segretario del PD locale l’Ing Carmine Le Pera che laconicamente ha commentato: “ è  una vergogna”.

Insomma, l’episodio che si è verificato sicuramente (speriamo) per distrazioni ed incomprensioni ha dato comunque la possibilità di rispolverare un vecchio disco del “supermolleggiato” Celentato. Nel testo di “Soli” si leggeva : “il mondo l’abbiam chiuso fuori con il suo casino” . Ecco, da noi qualcuno sta chiudendo non solo le porte ma anche una città, rimasta “fuori dal mondo” con i suoi tanti casini.

Ed ora: MUSICA MAESTRO ! 

 

 

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by