COMUNICATO STAMPA DAL COMUNE – SENZA VERGOGNA

2,795 Visite totali, 6 visite odierne

Ricevo e pubblico  il seguente Comunicato dell’Amministrazione Comunale di Acri. inviato a giornali e blog.  Per informazioni e/o inviare articoli o opinioni su questo sito: thisisacri@gmail.com

SENZA VERGOGNA

Ancora una volta il gruppo dirigente dell’UDC di ACRI fa propaganda utilizzando lo
strumento della menzogna perchè non ha altri argomenti.
Nell’ultimo manifesto dal titolo “Dissesto del Comune di Acri” a firma UDC –
Sezione di Acri – questi “signori” cercano di ribaltare sull’attuale maggioranza che
amministra il Comune di ACRI la propria responsabilità per il dissesto in cui si trova
il Comune di Acri, deliberato dalla Corte dei Conti – Sezione di Controllo per la
Calabria sul Rendiconto 2011 con deliberazione n.80/2013 adottata in data 21
novembre 2013.
Addirittura contestano all’attuale maggioranza di rifiutare la loro “collaborazione”,
dopo che più volte hanno votato in Consiglio Comunale contro le difese inviate alla
predetta Corte al fine di evitare il dissesto.
Solo una faccia tosta come la loro può arrivare a tali affermazioni.
Come si può collaborare con chi NON ha votato a favore delle controdeduzioni del
Consiglio Comunale inviate alla Corte dei Conti?
Come si può collaborare con chi ha candidato Consiglieri Comunali
“INCOMPATIBILI” solo per reperire voti con i soliti e ben noti metodi clientelari ed
ha la faccia di bronzo di pretendere che rimangano in Consiglio Comunale
nonostante la Legge e l’Autorità Nazionale Anticorruzione imponga le loro
immediate dimissioni?
Come si può collaborare con un partito il cui massimo esponente pretendeva
illegittimamente di ricoprire contemporaneamente la carica di Sindaco e membro del
Parlamento Europeo?
Come si può collaborare con un partito il cui Sindaco all’atto del suo insediamento
nel 2010 faceva PAGARE al Comune di Acri e quindi a tutti i cittadini le spese del
catering per il buffet tenutosi in occasione del suo insediamento?
Come si può collaborare con un partito che dal 2010 al 2013 ha speso centinaia di
migliaia di euro in ristoranti pagati non di tasca loro, ma con i fondi del bilancio
comunale?
Come si può collaborare con un partito che è a conoscenza che la Corte dei Conti sin
dal mese di maggio 2013 ritiene che l’Ente si trova in stato di dissesto e afferma
falsamente il contrario?
Come si può collaborare con un partito i cui amministratori avrebbero potuto adottare
la c.d. procedura del “Predissesto” per sanare i circa sette milioni di euro di debiti
fuori bilancio dagli stessi causati, facendo ricorso ad un mutuo finalizzato a sanare
tale esposizione debitoria da restituire allo Stato in dieci anni, evitando quindi il
dissesto e, invece, non hanno volutamente fatto ricorso a tale procedura?
Come si può collaborare con un partito i cui amministratori hanno sistematicamente
imposto ai dipendenti l’utilizzo dei fondi vincolati non ricostituendo successivamente
tale vincolo, come nel caso della donazione effettuata per la ristrutturazione della
Cappella del Beato Angelo, i cui fondi sono stati utilizzati per il pagamento di
parcelle dei soliti tecnici ben noti a tutti ?
COME SI PUÒ COLLABORARE CON UN PARTITO IL CUI GRUPPO
DIRIGENTE ED I SUOI AMMINISTRATORI SONO I RESPONSABILI DEL
DISSESTO DEL COMUNE DI ACRI.???
MORALMENTE TALE COLLABORAZIONE È IMPOSSIBILE!!!
POLITICAMENTE TALE COLLABORAZIONE È INSOSTENIBILE!!!
I CITTADINI CE LO VIETANO!!!
In ogni caso siamo sempre disponibili a collaborare con tutte le forze sane della Città
per tirarla fuori dalla crisi in cui è stata portata.
E saremo ben lieti se i cittadini si recheranno alla Casa Comunale, che è la casa di
tutti, per visionare gli atti compiuti dai ben noti PROFESSIONISTI della BUGIA.

L’ Amministrazione comunale

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by