CALCIO: Un Acri in costruzione domenica ospita il Trebisacce. Benedetto responsabile del settore giovanile

Condividi l'articolo
  • 131
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    131
    Shares

Con il varo dei calendari di Eccellenza, si è ufficialmente dato il via alla stagione 2018/19, una stagione che ai nastri di partenza per l’ottavo anno consecutivo anche l’Acri. Nulla di strano per i rossoneri, abituati a partecipare al massimo campionato regionale: da quando esiste l’Eccellenza per l’Acri questa è la tredicesima partecipazione, ma se andiamo indietro nel tempo e consideriamo come massimo torneo regionale il campionato di Promozione, allora le partecipazioni acresi salgono a 30. Eppure, appena un mese fa i colori rossoneri sembravano sbiaditi e la partecipazione al campionato a rischio. Le dimissioni di Santo Falcone, che con l’Acri ha fatto bene conquistando una finale playoff e rilanciando molti calciatori, avevano catapultato la società nell’incubo del fallimento. A riaccendere la luce e a far ribattere il cuore rossonero, una serie di iniziative ed appelli che hanno visto partecipe anche l’Amministrazione comunale fino alla scelta di affidare il sodalizio nelle mani del commissario unico Leonardo Molinari. Una scelta che al momento sta portando risultati positivi: attraverso l’azionariato popolare sono state sottoscritte quasi cento quote, che hanno permesso all’Acri di poter iniziare questa prima fase precampionato. A guidare l’Acri è stato chiamato un allenatore sardo, Pietro Delogu: poco conosciuto nell’ambiente calabrese ma di cui si parla molto bene per i suoi trascorsi soprattutto in Liguria, e sbirciando gli allenamenti possiamo confermare qualche voce positiva. Insieme a Delogu, il secondo Carmine Perri e il preparatore atletico Angelo Pancaro: a loro il compito di iniziare questa ardua avventura che per l’Acri comincerà domenica contro il Trebisacce. La squadra al momento è ancora un cantiere aperto, ma ad Acri nessuno ha voglia di resa, ecco perché in tanti si stanno mobilitando: soprattutto imprenditori che vogliono dare il loro contributo alla causa. Ci sono poi anche voci di possibili “ritorni” a livello societario: per il momento solo chiacchiere da bar e nulla di concreto. Tornando al mercato, si parla di ulteriori arrivi necessari per potenziare un organico che al momento è carente in vari ruoli. Contro il Trebisacce per Delogu e i suoi sarà già un test delicato, i favori dei pronostici pendono dalla parte degli ospiti: ma nel calcio mai dire mai. La squadra di Delogu non è ancora completata, ma il commissario Molinari in più di un’occasione ha rassicurato i tifosi: “sappiamo bene di partire in ritardo e abbiamo piena coscienza che il nostro obiettivo sarà ottenere la salvezza – afferma – stiamo completando la squadra ma soprattutto stiamo cercando di costituire una società solida”. Il discorso societario è stato sempre tra gli argomenti principali di Molinari, che in più di un’occasione ha ribadito come al momento la priorità della società acrese sia quella di creare un gruppo dirigenziale capace di garantire un futuro alla locale squadra. “Sono state sottoscritto al momento 80 quote sociali – afferma Molinari – un traguardo positivo che si sta permettendo di iniziare questa stagione ma che principalmente ci sta dando l’occasione di creare entusiasmo e gruppo”. Per quanto riguarda il mercato l’Acri al momento è un cantiere aperto: in prova con i rossoneri il centrocampista senegalese Sylla , lo scorso anno a Licata, in questi giorni dovrebbero arrivare due attaccanti e due centrocampisti. Contro il Trebisacce sarà consistente la “colonia” di under che scenderà in campo, tra questi in difesa potrebbe esserci il giovane acrese Brandi, a centrocampo il classe ’01 Mauro, proveniente dal Rende Calcio e nel reparto offensivo potrebbe essere schierato il giovane 2002 Raffale Algieri. Nel frattempo, le prime cariche societarie arrivano proprio dal settore giovanile, sarà infatti Alessandro Benedetto a ricoprire la carica di coordinatore responsabile del settore giovanile acrese: Alfonso Reale avrà la guida tecnica della Juniores mentre Carlo Della Volpe guiderà la categoria Allievi regionali.

2,199 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento