CALCIO: Nell’Acri multietnico c’è anche un pezzo di Perù: ecco Leyther Cabrera

381 Visite totali, 1 visite odierne

La vittoria di domenica contro il San Fili ha dato in casa dell’Acri ottimismo e soprattuto un momentaneo secondo posto: una squadra che ancora deve migliorare nel gioco ma che fa della grinta e della cattiveria agonistica il suo attuale punto di forza.Mister Germano può contare su una rosa lunga con tanti elementi che ancora hanno pochi minuti nelle gambe ma che possono essere utilissimi alla causa. In un gruppo multietnico c’è spazio anche per il centrocampista 

Leyther Cabrera, calciatore che arriva da Perù e che nella passata stagione ha esordito nel calcio italiano con la maglia del St.Ambroeus F.C., la prima squadra di calcio di richiedenti asilo ad essere affiliata alla FIGC e che milita in terza categoria lombarda. Leyther in questa prima fase della stagione ha avuto ancora poco spazio ma si è sempre fatto trovare pronto: “aspetto la mia opportunità senza problemi e lavorando sodo – dice il calciatore – durante la settimana cerco di dare il meglio. Il calcio può dare sempre una possibilità ma bisogna essere umili ed aspettare il momento giusto”. L’amore per il calcio sta costringendo il classe ‘98 a stare lontano dalla famiglia: “i miei familiari sono tutti a Lima – ci dice – ma anche da lì non mi fanno mancare il loro affetto, domenica scorsa a Lima erano le 8 di mattina ma loro hanno seguito la partita tifando per l’Acri.” Contro il Cassano, Leyther potrebbe non essere nell’undici iniziale ma Germano sa che in panchina ha una freccia al suo arco: Leyther dal Perù. 

Di Francesco Spina – Il Quotidiano del Sud

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by