CALCIO: L’Olympic di Pascuzzo parte bene. Poker al Filogaso

10,859 Visite totali, 1 visite odierne

OLYMPIC ACRI 4 FILOGASO 1

OLYMPIC ACRI: Spingola 6, Viteritti 7, Cannito 6,5, Caruso 7, Salerno 6,5, Tedesco 6, Ferraro 6,5,(30’ st Visani 6,5), Bisignano 6,5, Ritacco 6,5, La Canna 6,5(37’ st Giudice sv), Pasqua 6,5 (8’st Provenzano 6,5). In panchina: Falcone, Caputo, Azzinnari, Manfredi. Allenatore: Mario Pascuzzo 7

FILOGASO: Michienzi 5, Bellissimo 5,5, Mari 5,5 (25’st Menniti sv), S.Maluccio 5, Macrì 5,5, Cascas 5,5, Romeo 6 (30’st F.Maluccio sv), Corigliano 5,5,( 18’st Mari 6), Araco 5,5, Macri 5, Mercatante 5.In panchina:Galati, Romeo II, Angotti, Tripodi. Allenatore: Sisi 5,5

ARBITRO: Graziano di Rossano 5 (Assistenti: Greco di Rossano 4 e Tropeano di Cosenza 5,5 )

MARCATORI: 38’pt Romeo (F), 45’pt rig Ferraro (OA), 24’st Provenzano (OA), 42’ st Visani (OA), 47’st Caruso (OA)

NOTE: Circa 200 spettatori di cui una ventina da Filogaso.Ammoniti: Macri, S.Maluccio, Bellissimo (F). Espulsi: Al 42’ pt S.Maluccio per somma di ammonizioni. Angoli: 9-2. Rec. 1’, 5’

Acri (CS) – L’avventura di Mario Pascuzzo alla guida dell’Olympic Acri inizia con un poker rifilato al Filogaso. Una partita piacevole, rovinata purtroppo dalla prestazione scadente della terna arbitrale, con errori da una parte e dall’altra. L’Olympic parte all’attacco, la prima occasione al 2’ con La Canna che si vede respingere in angolo da Michienzi un tiro dal limite dell’area. Al 4’ è ancora La Canna pericoloso: questa volta il numero dieci colpisce la traversa direttamente da calcio di punizione dai 25 metri. Al 10’ il colpo di testa di Ritacco servito dal bell’assist di Pasqua finisce di poco a lato, un minuto più tardi azione fotocopia ma questa volta Ritacco conclude di destro battendo Michienzi, il direttore di gara sotto invito dell’assistente Greco (in giornata no) annulla per fuorigioco sotto le proteste dei padroni di casa. Al 15’ ed al 31’ è Ferraro ad impensierire Michienzi, la mira dell’attaccante acrese lascia pero a desiderare.  Il calcio però è imprevedibile e al 38’ gli ospiti passano in vantaggio con Romeo su calcio di punizione dai 25 metri, il tiro del giocatore ospite trova una leggera deviazione di un difensore acrese.  Il pareggio dell’Olympic arriva su calcio di rigore concesso per atterramento di Ritacco in area di rigore, nell’occasione viene espulso Maluccio tra le proteste dei suoi. Dal dischetto Ferraro non perdona e ristabilisce il pari. Nei primi venti minuti del secondo tempo succede poco. L’Olympic la vuole vincere e al 24’ trova il gol del vantaggio con il colpo di testa di Provenzano servito da Ferraro. Altre due occasioni per l’Olympic arrivano al 25’ con Ritacco che calcia alto da buona posizione ed al 38’ con un bolide di Caruso. Al 42’ eurogol di Visani: su un traversone preciso di Bisignano dalla destra il calciatore acrese dal limite dell’area realizza in sforbiciata volante. Applausi. Il poker viene messo a segno da Caruso in pieno recupero.

Francesco Spina – Il quotidiano del Sud

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by