CALCIO: L’Olympic Acri non va oltre lo 0 a 0 contro l’Aprigliano

21,135 Visite totali, 1 visite odierne

OLYMPIC ACRI 0 APRIGLIANO 0

OLYMPIC ACRI : Spingola 6, Mancino 6, Viteritti 6, Fabio 5,5 (41’st Visani sv), Luzzi 6, Tedesco 6, G.Ferraro 5,5, Bisignano 5,5, Provenzano 5,5 (35’st Ritacco sv), La Canna 6, Azzinnari 6 (44’st Garofalo sv). In panchina: Lorè, Bertelli, S.Giudice, J.Ferraro. Allenatore: Pascuzzo

APRIGLIANO: Mauro 6, Bozzo 6 Ruffolo 6, Sidoti 5,5, Paciola 6, Tarantino 6, Perri 5,5 (9’ st Barberio 5,5), Lepore 5,5, Federico 6, Nicoletti 5, Stillitano 5,5 . In panchina:De Marco, Grandinetti, Altomare, Cipparrone, Porco, D’Angelo.Allenatore: Domanico

ARBITRO: De Luca di Paola 6 (Assistenti: Paradiso di Lamezia Terme e Mascali di Paola )
NOTE: Circa 100 spettatori. Ammoniti:Fabio e Viteritti (OA). Angoli: 5-1. Rec. 1’, 2’
Acri (CS) – Una partita che sicuramente non passerà alla storia per le emozioni è quella che si è giocata sul terreno del “Pasquale Castrovillari”, tra l’Olympic Acri di Pascuzzo e l’Aprigliano di Domanico. L’incontro termina con il risultato ad occhiali, un punto a testa che muove la classifica ma che lascia l’amaro in bocca soprattutto ai padroni di casa che sprecano la possibilità di avvicinarsi al secondo posto occupato dall’Amantea, distante ora dieci punti. La prima occasione del match è per La Canna che ci prova con un tiro dal limite dell’area (4’). Al 14’ è ancora La Canna ad impensierire Mauro: il fantasista acrese dal limite lascia partire un destro secco da fuori area che va ad incocciare sul palo alla destra del portiere ospite. L’Olympic cerca costantemente la via per il gol ed al 22’ Ferraro ha l’occasione per sbloccare il risultato, l’attaccante controlla il pallone in area di rigore ma il suo destro termina clamorosamente alto. Al 41’ è il momento di Provenzano che riceve un traversone dalla sinistra, svetta di testa ma spedisce il pallone di poco alto. La seconda frazione di gioco si apre con il tiro di Ferraro deviato in angolo da Mauro che è bravo a distendersi sulla sua destra. La prima è una occasione degli ospiti arriva al 7’ con Federico che prende palla sulla trequarti e dopo essere entrato in area lascia partire un tiro che è però preda di Spingola. Al 14’ l’Olympic ci prova con il calcio di punizione dal limite dell’area battuto da La Canna, la sua conclusione viene deviata dalla barriera ed il pallone finisce sulla testa di Luzzi che spedisce fuori. La partita scorre verso il novantesimo senza altre emozioni degne di nota e termina sulla 0 a 0 .

Francesco Spina – Il Quotidiano del Sud

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by