CALCIO: L’Acri si gode i suoi gioiellini

2,416 Visite totali, 1 visite odierne

La vittoria in Coppa Italia, un buon piazzamento in campionato fino a questo punto, l’Acri è sicuramente una delle squadre protagoniste in questa stagione . Tralasciando i soliti nomi, uno dei punti di forza dei rossoneri, nella stagione in corso, è rappresentato dagli under. Ragazzi, la maggior parte di Acri, che stanno dando lustro al calcio locale. Tra i più impiegati da Mister Pascuzzo ci sono i “terribili under” Marco Feraco , Bruno Visani e Giuseppe Siciliano. Tre classe ’96, che si sono adattati al meglio agli schemi dell’allenatore acrese. Marco Feraco dei tre è quello che ha realizzato più gol, ben 7 di cui 5 in Coppa Italia, impiegato da Pascuzzo come esterno destro ha sicuramente la stoffa del campione, una personalità da veterano e un grosso cuore, la sua soddisfazione personale per il buon momento, infatti, Marco la vuole dedicare tutta a “nonno Carmine che purtroppo non c’è più”. Ha segnato meno del collega di reparto ma sicuramente anche il contributo di Bruno Visani è prezioso per la causa rossonera, per lui il battesimo del gol c’è stato domenica contro la Vibonese, ma tanto lavoro e sacrificio lo rende tra i migliori della categoria. Il gol di domenica lo ha galvanizzato e ha gratificarlo ancora di più anche la convocazione nella rappresentativa regionale under 18. “Sono molto felice per la stagione fino a questo momento . ci dice Visani – voglio migliorarmi ancora ma restando sempre con i piedi per terra. La mia famiglia mi stà dando tanto e mi sostiene sempre e a loro và il mio grazie, ad Acri un applauso và fatto anche ai tifosi che sono sempre vicini alla squadra.” . Anche Giuseppe Siciliano è un classe ’96, e cosi come Visani in settimana è arrivata anche per lui la convocazione nella rappresentativa. Siciliano è uno di quei giocatori duttili, che possono ricoprire più di un ruolo, e che si sacrificano per la squadra. Pascuzzo lo impiega a centrocampo e in difesa, e lui fino ad ora è stato protagonista, dopo un avvio a rilento, di partite di livello, con un eurogol anche nella semifinale di Coppa Italia a Paola. “ Preferisco giocare a centrocampo – afferma Siciliano – essere nel vivo del gioco mi esalta. Come terzino destro dopo qualche ovvia difficoltà iniziale ora credo di aver trovato il mio equilibrio, sono felice di mettermi a disposizione del Mister e della squadra”. Poi Giuseppe si lascia andare anche ad una battuta : “ A fine stagione Feraco mi ha promesso le sue scarpette” . Per tutti e tre un pensiero ed un ringraziamento comune “ Siamo grati al Mister per la fiducia che ci sta dando, sapremo ricambiare in campo”.

Francesco Spina

fonte : il Quotidiano del sud

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by