CALCIO: In Coppa Italia “senza” portiere l’Acri fa 4-4 a San Fili

812 Visite totali, 16 visite odierne

di FRANCESCO ROBERTO SPINA – Il Quotidiano del SUd

San Fili – FC Calcio Acri: 4-4

San Fili: Rocca 6 (18′ st Aiello 6), De Rose 6,5, Giordano 5, Meringola 5,5, Zuccarelli 6, Jlassi 6, Ruffolo 6,5 (36′ st La Valle sv), Kebe 7, Aceto 6 (40′ st Orrico sv ), Prete 6, Gallo 5,5. A disp.: Rende , Bruno , Cutino . All:Burgo
FC Calcio Acri: Efosa 6, Straface 6(25′ st Gabriel 5), Servidio 6(27′ st Tripoli 6), Taiye 5,5(7′ st Leyther 6), Gomon 7, Pedrinho 6,5, Politano 6,5, Okoye King 6,5(21′ st Rose 6), Badjinka 6,5, Oka 6,6 (10′ st Scaglione 6), Joao Lopes 7. A disp.: Conforti. All.: Franco Germano.
Arbitro: Spizzirri di Cosenza 6 (Assistenti: Pietramale e Graziano di Paola)
Reti: 26′ pt Badjinka (A), 33′ pt Ruffolo (S) , 41′ pt e 7’st Joao Lopes (A), 4′ st De Rose (S), 36′ st Prete su rig.(S), 38′ st Pedrinho (A), 41′ st Kebe (S).
Note: Spettatori circa 50. Ammoniti: Okoye King, Zuccarelli , Tripoli, Politano. Espulsi: Gabriel al 35′ st. Angoli: 2-5. Rec: 1’pt;5st
SAN FILI – Partita pirotecnica al “Dante De Lio”, otto gol che sicuramente non hanno annoiato i pochi presenti: due squadre che si incontreranno anche in campionato che hanno ancora da oliare i meccanismi. L’Acri fa un passo in avanti, dal punto di vista del gioco, rispetto alla partita persa contro la Morrone ma Germano dovrà lavorare molto. Contro il San Fili il tecnico acrese deve anche inventarsi il portiere: tra i pali, infatti, i rossoneri schierano Efosa, che di “mestiere” fa solitamente l’attaccante. Con Drame squalificato e Calderaro che ha preferito accasarsi con la Paolana l’Acri ha necessita di un estremo difensore che arriverà già nei prossimi giorni. Qualche grana anche per Burgo, che necessita di qualche uomo importante soprattutto a centrocampo. L’Acri parte bene e Joao Lopes ci prova dopo appena un minuto: tiro di poco fuori. I rossoneri sembrano più tonici e si buttano nella metà campo avversaria. Il San Fili si affaccia in avanti al 19’ con Prete che conclude a lato. Il gol dell’Acri è nell’aria ed arriva al 26’ con l’ex di turno: Badijinka lanciato in contropiede gonfia la rete servito dal brasiliano Pedrinho. Al 31’ Rocca si supera sul tiro di Joao Lopes, mentre al 32’ i rossoneri sfiorano il raddoppio con Oka: pallone di pochissimo fuori. Il San Fili trova il pari al 33’con Ruffolo. Prima della fine del primo tempo l’Acri si riporta in vantaggio: dopo un azione confusa in area locale Joao Lopes svetta di testa e realizza il gol del sorpasso. Nella seconda frazione di gioco dopo tre conclusioni rossonere nell’arco di 3 minuti (Okoye, Badijinka e Joao Lopes), il San Fili trova il gol del pari con De Rose (4’). L’Acri non ci sta e si riporta subito in vantaggio: splendida azione in velocità di Joao Lopes che dribbla anche il portiere in uscita. Al 16’ Aiello deve lasciare il campo dopo un contrasto proprio con Lopes. Al 35’ l’Acri resta in 10: espulso Gabriel che causa anche un rigore. Dal dischetto Prete trasforma. Al 38’ è Pedrinho in contropiede a segnare il quarto gol dei rossoneri. Il definitivo 4-4 porta la firma di Kebe che coglie impreparato Efosa con un tiro da distanza siderale

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by