Calcio: Eccellenza, ReggioMediterranea 2 – Acri 0

2,153 Visite totali, 2 visite odierne

ReggioMediterranea: Caputo, Brancati, Falduto, Sapone, Marcianò, Merenda, Ventura, De Marco, Zappia, Ricciardi, Moio. A disposizione: Crea, Digiacomantonio, Cuzzola, Bossi, Candido, Barreca, Crisalli.Allenatore: Crupi

Acri: Puterio, Mancino, Viteritti, Petrassi, Levato, Filippo, Sposato, Caruso, Petrone, Caputo, Visani. A disposizione: Lupinacci, Perri, Pipieri, Siciliano, Stilo, Luzzi, Fanigliulo. Allenatore: Pascuzzo

Marcatori: 7’st Moio,12’st Zappia

Arbitro: Gulotta (Assistenti: Rispoli e Lafandi di Locri)

di Giuseppe Rosario Princi ( fonte Reggionelpallone.it)

CRONACA – Partita combattuta quella tra Reggio Mediterranea e Acri, ritmi blandi ad inizio primo tempo con gli ospiti che hanno avuto due occasioni per passare in vantaggio. Ripresa tutta a favore dei padroni di casa che prima sbloccano il risultato e poi chiudono definitivamente il conto con il doppio vantaggio. Successo meritato dei ragazzi di mister Crupi che proseguono la corsa verso la salvezza.

La prima azione degna di nota che si registra al 20’ di gioco, De Marco si libera bene del suo diretto avversario e dalla trequarti fa partire un tiro potente ma centrale, facile la parata di Puterio. Ancora i padroni di casa in attacco, al 33’ è Sapone a rendersi pericoloso con un tiro dalla distanza che sfiora il palo alla sinistra del portiere. Si fanno vivi gli ospiti, bella combinazione a centrocampo e palla filtrante che libera Petrone in aria, ma Caputo in uscita bassa sventa il tiro dell’attaccante. Al 38’ episodio in area dell’Acri, dagli sviluppi di un calcio d’angolo è Merenda a segnare in rovesciata ma la rete viene annullata per fuorigioco. Al 45’ ci prova Moio a sbloccare il risultato ma la palla, ben calciata, finisce fuori a pochi centimetri dal palo.

Ripresa che vede i ragazzi di mister Crupi portarsi subito in vantaggio, al 7’ minuto è Moio a sbloccare il risultato. Dagli sviluppi di una punizione l’attaccante di casa s’inventa una rete d’antologia in sforbiciata, insaccando la palla alle spalle dell’incolpevole Puterio che può solo guardare. Ospiti che accusano il colpo, al 12’ minuto ancora Reggio Mediterranea a segno. Lancio lungo dalla difesa, la retroguardia ospite immobile ne approfitta Zappia che beffa Puterio.

L’Acri non riesce a reagire, ne approfitta Sapone che al 20’ riceve un cross di Ricciardi, tiro potente ma non preciso. Valzer di sostituzioni da una parte e dall’altra. I ragazzi di mister Pascuzzo cercano di ritrovare il bandolo della matassa, al 23’ su punizione diretta tiro potente ma non preciso con il pallone che si spegne alto sulla traversa. Al 32’ ancora l’Acri in avanti, bell’azione di Caputo sulla sinistra che smarcandosi del suo diretto avversario riesce a mettere il pallone al centro dell’aria ma Petrone non ci arriva per un soffio. Reggio Mediterranea che controlla bene il centrocampo concedendo poco o nulla agli avversari. Al 36’ Mancino si libera con una finta, tiro di prima intenzione ad incrociare ma Caputo blocca in presa bassa. L’ultima azione del match capita sui piedi del neo entrato Crisalli che a tempo scaduto sfodera un gran destro ma altrettanto significativa è la parata di Puterio che in bello stille blocca a terra.

Finisce al Longhi Bovetto con il risultato di 2-0 per i padroni di casa, lanciatissimi per la salvezza. Battuta d’arresto per l’Acri che comunque può ben sperare per i proseguo del campionato.

fonte: Reggionelpallone.it

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by