Calcio: Eccellenza – Gallico Catona 3 – Acri 1

3,049 Visite totali, 1 visite odierne

Gallico Catona 3 – Acri 1

Marcatori : al 32 Viterriti, al 34 Gatto, al 78 Oliveri all’89 Monorchio

Gallico Catona: Pratticò 6, Zumbo 6, La Cava 6 (al 44 Oliveri 7), Penna 7, Marcianò 6 (al 65 Pellegrino 6,5), Nocera 7, Tripodi 7, Gatto 7,5, Monorchio 7, De Maio 6,5 ( al 52 Cormaci 7), Libri 7 All. Ripepi 7

Acri : Algieri 6,5, Mancino 6,5, Luzzi 6 ( al 54 Caruso 6), Petrassi 6, Levato 6,5 ( all’85 Visami s.v.), Filippo 6, Viterriti 6,5, Sposato 6, Petrone 6,5, Caputo 6, Stilo 6 (al 67 Siciliano 6) All. Pascuzzo 6

Arbitro– Molinaro di Lamezia Terme 6( Maragò e Laria di Vibo Valentia)

Note- Espulsi al 53 Sposato per doppia ammonizione, al 71 Zumo per doppia ammonizione, all’ 81 Caputo per scorrettezze

di Giuseppe Calabrò 

Gallico– Nove punti in cinque gare, il nuovo corso targato Salvatore Ripepi da i suoi copiosi frutti, ancora una volta le scelte della giovane società si sono rivelate azzeccate. Si torna a vincere fra le “ pareti domestiche” dopo più di due mesi, l’ Acri che ha rivisto i suoi programmi viene scavalcato in graduatoria. Si “vira” al giro do boa con 25 punti, come quelli fatti l’anno scorso. Quarti in graduatoria insieme a Sambiase e Paolana, si è in piena zona play off. E’ raggiante il “ patron” Nello Violante insieme a Natale Gatto e Peppe Misiti : abbiamo superato momenti difficilissimi, la società ha dimostrato il suo valore e la bontà delle scelte fatte. Non tragga ad inganno il risultato, non è stato per niente facile avere la meglio su una formazione tosta e granitica come l’ Acri, brava in copertura che in fase di rilancio. Addirittura era passata in vantaggio con il bravissimo esterno Viterriti abile a sfruttare un cross proveniente dalla destra di un indiavolato Petrone che ha “seminato” i difensori locali apparsi nell’occasione incerti e statici. Due minuti più tardi il pari. Su “ palla inattiva” dopo un atterramento del trequartista Demetrio Libri. Leo Gatto è “specialista” , da 20 metri il cuoio è nel “ sette” imprendibile per Algieri. Una esecuzione Balistica da “ incorniciare” e per Leo Gatto è il “bis” consecutivo. Il suo ri- ritorno è fondamentale insieme a quello dell’ istrionico Marco Cormaci, anche lui decisivo quando è subentrato al pur bravo De Maio. La qualità fa la differenza e ne paga il dazio la formazione ospite. Marco Cormaci è un fresco ex, ha giocato ad acri fino a pochi giorni fa. Il “ sorpasso” è su una punizione defilata nella linea mediana del campo. C’ stato un fallo su Marco Cormaci, sulla palla per battere la punizione indovinate chi c’è. Leo Gatto fa un “assist” al bacio per il difensore Simone Oliveri che di testa stacca imperiosamente e la palla va all’incrocio imprendibile per Angileri. E’ la rete liberatoria in una gara a tratti nervosa, tre espulsi nel secondo tempo. Acri che chiude in nove la gara, “ rosso” per Sposato e Levato. Il “ fuori quota” Zumbo viene espulso per il Gallico Catona. Il “ tris” è firmato dal giovane attaccante di Archi Manuel Monorchio ( è rimasto nonostante le tante richieste) allo scadere del 90 che bissa alla rete di sette giorni fa a Taurianova. Ha sfruttato il passaggio smarcante di Luigi Tripodi e ha fatto secco il portiere ospite in uscita. Monorchio ha buon fisico e tempra, vede la porta come pochi. E’ l’anno della consacrazione ? Salvatore Ripepi ha avuto il coraggio delle proprie scelte tattiche, l’organico ha una propria identità, Leo Gatto è il “vertice basso” , non ci sono gli esterni Assumma e Musarella, ha cambiato in corsa atteggiamento tattico, difesa a tre nel secondo tempo, con il “maestoso” Andrea Penna interscambiabile da esterno di centrocampo a laterale basso. E’ un capolavoro tattico la scelta di rinunciare al difensore Peppe Marcianò e schierare l’utilissimo Santo Pellegrino in fase offensiva. L’ Acri si è reso pericoloso con rapide ripartenze come quella capitata a Petrone al 72 ma la palla va a lato. Gli ultimi 10 minuti ha perso completamente la bussola ,ha anche un bravo allenatore come Pascuzzo. Salvatore Ripepi ha vinto la sua scommessa, deve solo continuare così. Ci sono tutte le condizioni per far bene ( potrebbe arrivare anche una prima punta fra gli svincolati) , ma con umità. Gallico Catona con 25 punti, 6 vittorie ( 4 esterne), 4 pareggi, 4 sconfitte. 21 reti all’ attivo, 13 subite L’ultimo mese è stato costellato da tanti eventi, alla “ decima” le improvvise dimissioni del tecnico Gianni De Leo che di fatto chiude la partnership siciliana e con il direttore generale Monterosso. Andato via il “ blocco” siculo ( è rimasto solo il “ fuori quota” Sabella), si sono trasferiti anche il difensore Calarco e il portiere “ fuori quota” Orazio Barillà in prestito alla Palmese. Sono andati via in cinque, ne sono arrivati sette I centrocampisti De Leo e il ri- ritorno di Leo Gatto e Marco Cormaci,, l’esterno “ fuori quota “Vincenzo Cristiano, il difensore Nocera, il “jolly” fuori quota Antonio Cormaci e Piccolo dall ‘Aurora. E con il nuovo anno il 6 gennaio sempre al “ Lo Presti” affrontando i “ cugini” del Reggiomediterranea, mentre l’ Acri ha il cimento interno contro la Cittanovese.

Esultanza Viteritti

Esultanza 3 a 1

Giuseppe Calabrò  – fonte Strill.it

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by