CALCIO: Eccellenza, Acri – Guardavalle 1-1

2,227 Visite totali, 2 visite odierne

ACRI 1 GUARDAVALLE 1

ACRI: Di Iuri 6,Covello (95) 6,Luzzi (94) 6,Carbonaro 6,5,Cavatorti 6,5(37’st Scarlato sv),Parisi 6,Cinello (95) 6, Sposato 6(24′ st Marano 6),Gallo 6, Levato 6,5(1’ st Provenzano 6),Sesti (94)6. In panchina: Palumbo (96), Fusaro (95),Carrieri(95),Maio. Allenatore: Pascuzzo 6
GUARDAVALLE:Simonetta (94) 6,Lombardo 6,Lizzi (94) 6,Viscomi 6,Ranieri (94) 6, Certomà 6,Screngi (95)5,5 (4′ st L.Riitano),Futia (96) 6,5 (20’stDiaco (95) sv),Dorato 6,Cavalcabue 6 (22’st Andreacchio sv),Iervasi 5,5.In panchina: Maiolo, Komergi(94), Papaleo,Catrambone(97). Allenatore: Gregorace 6
ARBITRO:Catanoso di Reggio C.5 ( Assistenti: Minniti di Reggio C.e Esposito di Catanzaro)
MARCATORI: 13’pt Levato (A),18’pt Futia (G).
NOTE:Spettatori circa 300. Ammoniti: Carbonaro( A), Futia,Viscomi e Ranieri (G).Angoli 3-1. Recupero:1′ pt;5’st.

Acri (CS) – Su un terreno di gioco in pessime condizioni a causa della pioggia caduta su Acri negli ultimi giorni, ma anche per la poca manutenzione dello stesso come del resto dell’impianto (il Comune dovrebbe intervenire ndr), arriva un pareggio tra l’Acri e un buon Guardavalle. Il primo tempo inizia con i padroni di casa che provano subito a dettare i tempi; al 2′ ci prova Cinello, due minuti più tardi è Gallo a rendersi pericoloso.Il Guardavalle si fa vivo con un tiro di Dorato (7′). Al 11′ dagli sviluppi di un calcio d’angolo a favore dell’Acri,,dopo una serie di batti e ribatti ,il pallone finisce di poco a lato sul colpo di testa di Carbonaro.Al 14′ padroni di casa in vantaggio con una splendida azione personale di Levato, il centrocampista acrese supera tre avversari e di destro appena entrato in area trafigge Simonetta. Gli ospiti trovano subito la reazione e raggiungono il pareggio con il giovane Futia (18′).Al 29′ da un calcio di punizione di Levato arriva il colpo di testa di Parisi che segna, ma Catanoso annulla per posizione di fuorigioco dell’ex capitano del Cosenza. Il Guardavalle prova a rendersi pericoloso con un tiro di Certomà (36′), ma il pallone finisce a fondo campo. La seconda frazione di gioco inizia con ritmi blandi, la prima vera occasione è a favore dell’Acri con Carbonaro (13′) che colpisce la traversa dagli sviluppi di un calcio di punizione. E’ sempre Carbonaro il protagonista di questa parte della gara: al 35′ viene atterrato in area di rigore ospite ma l’arbitro lascia continuare. L’Acri nel finale prova a conquistare tutta la posta in palio; al 44′ l’assistente dell’arbitro pesca Marano (lanciato verso la porta), in dubbia posizione di fuorigioco. L’ultima occasione è per Gallo ma il bomber acrese viene preso in controtempo. Alla fine arriva un pari che lascia l’Acri con l’amaro in bocca.

Per altre foto clicca QUI

fonte: Il Quotidiano della Calabria

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by