CALCIO – Delogu e Perri: ”A Reggio l’Acri giocherà senza paura”

Condividi l'articolo
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Di Francesco Roberto Spina

Acri – E’ stata una settimana che ha fatto parlare molto per quanto riguarda il botta e risposta societario tra l’Acri del neo presidente Michele Torchiaro, ed il Corigliano di Mauro Nucaro: polemiche innescate a seguito di un intervista che lo stesso patron coriglianese aveva rilasciato ad una trasmissione nell’immediato della partita tra l’Acri ed il Corigliano, giocatasi domenica scorsa. Una serie di considerazioni, dettate forse anche da qualche incomprensione, che hanno poi portato a svariate polemiche. Sul campo i rossoneri guidati da mister Delogu hanno lavorato per cercare quella forma fisica che ancora manca del tutto. L’Acri dopo l’ormai noto avvio stagionale in piena emergenza inizia a prendere forma anche grazie agli innesti arrivati nel corso delle ultime settimane: domenica scorsa contro il Corigliano la prestazione dei rossoneri è stata di spessore, il risultato non ha sorriso all’Acri ma gli applausi dei presenti fanno bene sperare. Domani arriva un altro duro banco di prova per gli uomini di Delogu: la capolista Reggiomediterranea. Nella sala stampa del “Pasquale Castrovillari” il tecnico ha fatto le sue considerazioni sulla difficile trasferta, insieme a lui anche il capitano dei rossoneri, Paolo Perri. <<Abbiamo lavorato per tutta la settimana senza lasciare nulla al caso – afferma l’allenatore dell’Acri – considerando le condizioni in cui siamo partiti posso dire di essere al momento soddisfatto di ciò che stiamo riuscendo a fare>>.  Contro la Reggiomediterranea sarà un vero e proprio testa-coda, con l’Acri che da ultima della classe dovrà scendere in campo senza pensare alla classifica: << andiamo li a fare la nostra partita – afferma Delogu –  non dobbiamo lasciare nulla d’intentato>>. A Delogu fa eco il capitano dei rossoneri Perri: << la Reggiomediterranea è sicuramente una buona squadra –  afferma –  sono sicuro che l’affronteremo nel migliore dei modi>>. E poi: << alla fine nel calcio undici sono loro ed undici siamo noi – dice Perri – è ovvio che loro sulla carta partono da favoriti>>. E Poi Perri fa una considerazione sul “Tuma” Martinez : << si è subito ambientato ed ha fatto in poco tempo già crescere tutto il gruppo . Mi ha colpito molto la sua umiltà>>.

fonte: Il Quotidiano del Sud

940 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento