ACRI:Seminario sui Pericoli dell’Amianto

2,042 Visite totali, 2 visite odierne

Nei giorni scorsi, all’ Old Movie si è tenuto l’incontro-dibattito, promosso dall’Osservatorio Nazionale Amianto, sezione provinciale di Cosenza, su “Contaminazione ambientale da amianto: rischio esposizione e conseguenze sulla salute”.
Dopo l’introduzione di Beniamino Falvo, commissario regionale Ona, hanno relazionato il geologo Francesco Falco (componente del comitato tecnico- scientifico dell’Ona) e il Dott. Michelangelo Iannone (dirigente nel centro di epidemiologia regionale ambientale dell’Arpacal).
Il primo ha trattato i monitoraggi ambientali e la tecnica del telerilevamento dei tetti in eternit. Il secondo si è soffermato sulle malattie causate dall’inalazione delle fibre di amianto. L’avv. Patrizia Coschignano ha trattato le norme della legge 257/92, che consentono l’accesso ai benefici previdenziali per i lavoratori esposti all’amianto. Successivamente sono intervenuti l’On. Mimmo Talarico, componente della IV commissione ambiente regionale, e il Dott. Salvatore Ferraro, vicesindaco di Acri e assessore all’ambiente.
Ha chiuso i lavori il coordinatore provinciale dell’Ona, Ing. Giuseppe Infusini, che si è dichiarato soddisfatto dell’iniziativa “che va nella direzione di rendere cittadini e istituzioni consapevoli di una problematica ambientale da non sottovalutare”.
Infusini ha ringraziato i soci che hanno reso possibile l’iniziativa e l’Avv. Franca Sposato, che ha moderato i lavori, e ha annunciato che l’Ona ha chiesto al presidente della Provincia di Cosenza di poter aprire un suo “sportello amianto” presso gli uffici provinciali.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano della Calabria” del 15-12-2013.

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by