Acri. Scuole chiuse, sicurezza e lavoro. Interrogazione dei Consiglieri di Minoranza

1,028 Visite totali, 1 visite odierne

I sottoscritti Consiglieri Comunali di Minoranza

premesso:

che al ine di garantire la sicurezza degli edi ici scolastici e prevenire eventi di crollo dei relativi solai e contro solai, la legge” cd. buona scuola”,n 107 del 2015 ha autorizzato la spesa di 40 milioni di euro per l’anno 2015 per inanziare le indagini diagnostiche degli edi ici scolastici anche attraverso quote di co inanziamento da parte degli enti locali proprietari; 
che il nostro comune ha partecipato al bando ed e’ stato bene iciato di n°28 interventi;
che con determina n13/5 del 27/01/2016 è stato af idato l’incarico a tecnici esterni,per effettuare le indagini diagnostiche e strutturali dei solai degli edi ici scolastici di proprietà comunale;
che solo in data 2 novembre 2016 e quindi dopo quasi due mesi dall’inizio della scuola il sindaco con ordinanza n 12 ,in seguito alle risultanze delle indagini ha ordinato la chiusura delle scuole e con ordinanza n°13 e 14 del 4 novembre il trasferimento temporaneo in altri locali/istituti ;

Tutto ciò premesso e richiamato
Gli scriventi consiglieri

CHIEDONO

di sapere per quale motivo non si è proceduto prima dell’inizio dell’ anno scolastico ad effettuare le indagini in modo da poter permettere ai genitori/alunni,ai dirigenti scolastici interessati e agli insegnanti di organizzarsi in tempo proprio per poter programmare al meglio l’anno scolastico. Inoltre,chiedono di sapere lo stato attuale di tutti gli edi ici scolastici presenti sul territorio e soprattutto le intenzioni dell’amministrazione in merito al futuro delle scuole chiuse e precisamente se vi è la volontà di effettuare i lavori e i tempi di realizzazione;
chiedono altresì di sapere se l’amministrazione comunale abbia preso in considerazione le seguenti ipotesi:
‐ trasferimento degli alunni della scuola dell’infanzia e scuola Primaria di San Lorenzo e Padia presso l’istituto Monachelle e contestuale trasferimento degli uf ici dell’agenzia dell’Entrate presso i locali del Centro per l’impiego del Comune di Acri, locati dall’Ente;
‐ trasferimento degli alunni della scuola dell’infanzia e scuola Primaria di San Lorenzo e Padia presso i locali attualmente utilizzati dall’Istituto Alberghiero di Acri e contestuale trasferimento dell’istituto alberghiero presso il palazzo Sprovieri.


Chiedono in ine di sapere se l’amministrazione sia al corrente dell’eventuale perdita di posti di lavoro, nello speci ico trenta tra insegnanti e personale Ata derivante dall’soppressione de initiva degli istituti scolastici di Padia,San Lorenzo,Duglia e Foresta e in tale ipotesi quali provvedimenti intende adottare.

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by