ACRI: Rifiuti, il Comune Chiede la Collaborazione dei Cittadini

1,814 Visite totali, 1 visite odierne

Le ultime settimane hanno registrato un’aspra polemica sul cartellone degli spettacoli estivi predisposto dall’amministrazione comunale. Diversi eventi sono saltati e questo è servito ad alimentare una un botta e risposta che si trascina tuttora e che è destinato ad andare avanti ancora per un po’.
Tutto questo ha finito fatalmente per mettere in ombra altre questioni che hanno avuto minore esposizione mediatica.
C’è, ad esempio, un appello rivolto dal Comune ai cittadini per una collaborazione che possa ridurre i disagi dovuti alla chiusura delle discariche per il conferimento dei rifiuti, in attesa che parta il servizio di raccolta differenziata porta a porta.
L’amministrazione comunale ritiene la collaborazione dei cittadini “essenziale per non ripiombare nell’emergenza”.
Nell’appello sono anche ricordati i tempi e le modalità di conferimento dei rifiuti. Innanzitutto, “nei cassonetti non si devono buttare cartoni, vetro e ingombranti”.
Il cartone “va depositato, ripiegato accanto ai cassonetti, lunedì sera ad Acri centro, mercoledì a Là Mucone e giovedì a San Giacomo”. Il vetro va depositato negli appositi cassonetti blu”. Per gli ingombranti, c’è il ritiro a domicilio.
In attesa che la ditta aggiudicataria dell’appalto, di avvio alla raccolta differenziata porta a porta, previsto per fine settembre, “i cittadini devono raccogliere in buste separate la frazione umida(domenica, lunedì, martedì, giovedì e venerdì) e quella secca(mercoledì)”.
Infine l’amministrazione comunale ricorda che “è necessario ridurre la produzione dei rifiuti. Meno rifiuti mandiamo in discarica, meno paghiamo”.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 26-08-2014.

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by