Acri: Il no alla Fondazione MaB basato su motivazioni ponderate

1,317 Visite totali, 2 visite odierne

di Portavoce del Sindaco

“Riguardo la decisione del Consiglio Comunale, che ha inteso non aderire alla Fondazione MabSila, con nove voti dei consiglieri della maggioranza più uno dell’opposizione, si è aperto un dibattito, come giusto che sia, ma che spesso è sfociato in attacchi personali o che, addirittura, ha fatto perdere di vista la reale questione.” Sull’argomento intervengono i consiglieri che sostengono il sindaco Tenuta; “ancora oggi, si legge in una nota, riteniamo di aver preso la giusta decisione, ponderate e bastata su motivazioni valide.
Il sindaco Tenuta, nella sua relazione, ha spiegato in modo chiaro le ragioni del no alla Fondazione, che sono tante ed importanti; dal non meglio precisato ruolo dei Comuni all’interno della Fondazione, alla composizione del consiglio di amministrazione, dal costo di gestione ai compiti che dovrà avere. Piuttosto, le forze di minoranza, che hanno caldeggiato l’adesione, non sono state convincenti nelle loro motivazioni e sul perché il Comune avrebbe dovuto aderire alla Fondazione. Ancora oggi, dai favorevoli, aspettiamo che ci spieghino i vantaggi che essa avrebbe portato al territorio acrese ed alla città.
L’opposizione, volutamente, ha spostato la discussione sul piano politico cercando di creare attrito tra l’esecutivo e la maggioranza. Ricordiamo a tutti che la questione in essere è una prerogativa del Consiglio Comunale e non giammai della giunta e, quindi, non vi è stata alcuna delegittimazione dell’assessore al ramo. La maggioranza, su argomentazioni suffragate da dati, ha deciso, in modo compatto, di non votare l’adesione perché la Fondazione non ci convince e non ci piace. Sottolineiamo, inoltre, che il territorio ed il Comune fanno già parte del MabSila e che questa Amministrazione è attenta a redigere progetti ed a intercettare fondi per tutelare e salvaguardare il territorio, chi vi abita e lavora, compresi imprenditori e agricoltori. Se ad oggi, quaranta Comuni, su sessanta, non hanno ancora aderito un motivo ci sarà, noi riteniamo che la Fondazione sia un Ente inutile anche per la presenza dell’Ente Parco Sila, un organo politicizzato e che in futuro potrà avere anche un costo. Infine, vorremmo chiedere chiarezza riguardo la presenza sul territorio di due fazioni che si rifanno al Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo.
Da una parte Progetto Acri a Cinque Stelle, che si è schierato per il no, dall’altro il Acri In Movimento che è, invece, per il si, alimentando, di fatto, uno stato di confusione tra i cittadini per una questione troppo dibattuta, a volte anche in modo inopportuno e senza conoscere a fondo i contorni. Il nostro non è stato un no a prescindere ma valutato attentamente e con dati di fatto.

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by