Acri-Ettore Scola, Gianni Riotta e Vinicio Capossela al Premio Padula

1,444 Visite totali, 1 visite odierne

Si è concluso, con relativo successo, il primo “Festival del libro per ragazzi”, promosso dalla fondazione culturale “Vincenzo Padula”.
E’ stata l’ennesima tappa di questo ricco percorso di avvicinamento all’ottava edizione del Premio Padula, atteso appuntamento autunnale il cui interesse ha ormai da tempo valicato non solo i confini regionali, ma anche quelli nazionali.
Quest’anno si terrà dal 3 al 7 novembre prossimi. Per la Saggistica e la Narrativa si attende ancora il responso, nel lavoro fatto di concerto tra la giuria tecnica, presieduta da Walter Pedullà, e gli studenti.
Per quanto riguarda il resto, il presidente Giuseppe Cristofaro e i suoi collaboratori sono impegnati a mettere insieme le ultime tessere del mosaico e si guardano bene dal far trapelare i nomi dei protagonisti. Tuttavia qualche spiffero si registra ed è più che attendibile.
Confermata, in una giornata dedicata alla disabilità, la presenza dell’ex Ministro Antonio Guidi, nel primo governo Berlusconi, del 1994.
Salvo clamorosi colpi di scena dell’ultimo momento, tra i protagonisti della rassegna ci saranno anche il regista Ettore Scola, il giornalista Gianni Riotta e il cantautore Vinicio Capossela.
Inoltre verrà presentato anche il docufilm su Vincenzo Padula, con i contributi di Carlo Verdone e Andrea Camilleri.
Con nomi di questo calibro, il Premio Padula manterrebbe un livello che lo ha contraddistinto fin dalla sua nascita. Nelle scorse edizioni, infatti, nel centro presilano sono arrivati, tra gli altri, Mario Monicelli, Gabriele Salvatores, Gianni Amelio, i fratelli Taviani, Pupi Avati, Nanni Moretti, Carlo Verdone, Roberto Vecchioni, Paolo Mieli, Ferruccio De Bortoli, Tahar Ben Jelloun e David Grossman, solo per citarne alcuni.
Va da sé che i protagonisti di primo piano rappresentano solo la parte più popolare di una iniziativa che, come un fiume carsico, lavora, soprattutto a contatto con le scuole del territorio, praticamente tutto l’anno.
Il tema di questa edizione è “Calabria da Expo” ed è stata anticipata da tutta una serie di eventi che hanno caratterizzato queste ultime settimane. Tra questi, oltre al “Festival del libro per ragazzi”, che tra i protagonisti ha avuto anche Chiara Ingrao, la mostra “Percorsi d’arte”, e la serata teatrale “U munnu”, dedicata a Salvatore Scervini.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 10-10-2015.

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by