Acri e Dintorni-Ascensore rotto all’Unical, rimane bloccato

Condividi l'articolo
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    42
    Shares

Quella che doveva essere una giornata di festa Albino Pellegrino la ricorderà per un pezzo, anche per un incidente che ha rischiato seriamente di rovinarla.
Suo malgrado, è stato protagonista di una vicenda che lo spinge a chiedere di rinunciare all’anonimato che in questi casi sui giornali nasce da un senso umano di riservatezza.
Albino per una malattia è su una sedia a rotelle da qualche anno. Giovedì scorso la laurea di suo fratello e tutta la famiglia all’Unviersità della Calabria per assistere alla discussione della tesi.
Nel Dipartimento di Umanistica per accedere all’aula in cui si teneva la seduta occorre prendere un ascensore fino al piano zero del Cubo 28 B. L’ascensore è fermo da tempo perché non funziona, nonostante il guasto sia stato ripetutamente segnalato.
In questo caso si è ovviato prendendo quello del Cubo 28 C. Scendendo di quattro piani l’ascensore si è improvvisamente bloccato, facendo vivere ad Albino e sua figlia attimi di autentico panico. Fortunatamente tutto si è risolto nel giro di pochi minuti. Ma le disavventure non dovevano finire qui, perché finita la seduta di Laurea l’ascensore non è più ripartito, bloccando Albino su quel piano. Più di un’ora per cercare, tra imprecazioni e proteste, di venir fuori da quella situazione. Alla fine, grazia all’aiuto del personale amministrativo del Dipartimento è stata trovata una via di fuga, ma non è stato facile. La soluzione infatti implicava un percorso piuttosto lungo e con una sedia a rotelle tutto diventava più complicato. La speranza è che questa denuncia possa servire a riparare a questo punto i due ascensori, evitando che qualche altro malcapitato possa vivere una simile situazione in futuro.

Da “Il Quotidiano del Sud” del 17-12-2016 Piero Cirino

3,371 Visite totali, 4 visite odierne

Lascia un commento