ACRI: A Corleone Piazza Beato Angelo

Condividi l'articolo
  • 120
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    120
    Shares

Domenica 21 settembre, a Corleone, verrà inaugurata piazza Beato Angelo. E’ la prima oltre il perimetro del Comune natio a prendere il nome del celebre Beato acrese.
A darne notizia, ieri pomeriggio, in un’apposita conferenza stampa, è stato il Guardiano dei Padri Cappucini, Padre Pietro Ammendola.
La cerimonia di inaugurazione si terrà nel giorno dei festeggiamenti di San Bernardo da Corleone. Nel centro della piazza verrà collocata una statua appositamente realizzata dal maestro Cura Murat, in polvere di marmo, benedetta domenica scorsa all’interno della Basilica del Beato Angelo di Acri.
La statua raggiungerà Corleone martedì prossimo, mentre per domenica da Acri è prevista la partenza di diversi pullman di pellegrini. Tre sono già stati riempiti.
Lo scorso anno vi era già stato un pellegrinaggio che aveva interessato le due località, con la statua di San Bernardo che era arrivata ad Acri, accolta da una folla festante, e quella del Beato Angelo, che, a distanza di qualche mese, aveva fatto visita a Corleone. In entrambi i casi, grandi festeggiamenti avevano accompagnato i due eventi.
Il rapporto tra i due non è solo un fatto puramente liturgico, ma riguarda l’esistenza dello stesso Beato Angelo, che nella figura di San Bernardo aveva trovato la forza necessaria per sopportare sacrifici e comprendere il cammino di un destino di fede e santità. E’ stato illuminante per far comprendere al Cappucino acrese la sua missione.
“Sono felice – ha spiegato Padre Pietro Ammendola – e mi sento lo strumento che permette a questa volontà più grande di realizzarsi. Tutto quello che sta accadendo – ha continuato il Guardiano dei Padri Cappuccini – dipende da una forza estranea, che sta guidando questi eventi. Ogni giorno si aggiunge un nuovo tassello a un progetto che aspetta solo di essere completato”.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 02-09-2014.

3,640 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento