Acri Centro di Eccellenza Micologico

2,643 Visite totali, 1 visite odierne

L’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) di Roma, in collaborazione con l’associazione micologici Bresadola
– Centro Studi Micologici, Amb-Csm ha avviato il “Progetto Speciale Funghi”.
Carmine Siniscalco, responsabile nazionale per Ispra e coordinatore delle unità operative che vi partecipano nei giorni scorsi è stato ad Acri. La Confederazione Micologica Calabrese, a cui aderiscono i gruppi micologici Amb regionali, si è fatta promotrice di questo progetto. Questa è stata accreditata da Ispra quale “Centro di Eccellenza per lo studio delle componenti di biodiversità del suolo” nel “Progetto Speciale Funghi” e tra i soggetti protagonisti c’è il Gruppo Micologico Naturalistico Sila Greca, di Acri.
Siniscalco, insieme al presidente del gruppo Micologico Sila Greca, Carmine Lavorato, e a Ernesto Marra, direttore del Comitato Scientifico Cmc, nei giorni scorsi, nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta nella sede della comunità montana “Destra Crati – Sila Greca”, ha spiegato l’importanza dell’iniziativa. Innanzitutto, obiettivo del progetto è fornire una dettagliata mappatura e un censimento dei funghi in Calabria.
“Conoscere la presenza, la frequenza dei vari tipi di funghi in un
determinato habitat – ha detto Siniscalco- ci permette di ottenere dati
utili per la valutazione del livello di qualità di un ambiente. I funghi
come indicatori della salute del nostro suolo. Inoltre – ha ancora spiegato Siniscalco- il lavoro sinergico della confederazione porterà alla stesura della prima check list dei funghi calabresi“. In Calabria “c’è un titolo di biodiversità altissima che va protetto e difeso ed è proprio in questa regione che farò la prima applicazione dando corpo a una mappatura precisa dei funghi in Calabria“.
Il manuale dovrebbe essere pronto per la prossima primavera.
Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 14-07-2014.

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by