Acri: Capalbo incontra il Prefetto di Cosenza. Per “Acri sicura” saranno installate telecamere di sorveglianza in città

Condividi l'articolo
  • 168
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    168
    Shares

Il Sindaco di Acri, Pino Capalbo, ha incontrato il Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, per firmare il “Patto per la sicurezza urbana”, progetto al quale hanno aderito anche altri comuni, e che permetterà ad Acri di attuare il progetto “Acri sicura”, accedendo dunque al finanziamento per l’istallazione di telecamere di sorveglianza a circuito chiuso, in contatto diretto con la Polizia di Stato. “questo progetto permetterà di avere maggiore controllo del territorio – ha affermato Capalbo – abbiamo a cuore la sicurezza dei nostri cittadini”.

Gli impianti di sorveglianza saranno installati in alcuni punti “nevralgici” della città. In particolar modo nei punti di ingresso e di uscita dal centro abitato di Acri:

  • SS 660 – Via Acheruntia: 2 telecamere e 2 lettori targhe;
  • Duglia (scuole) : 3 telecamere e 2 lettori targhe
  • Cappuccini (Viale Beato Angelo e via Giovanni XXIII): 4 telecamere e 2 lettori targhe
  • Pietra Sant’Angelo, via Pompio: 3 telecamere e 2 lettori targhe
  • Via Europa (scuola): 2 telecamere e 2 lettori targhe;
  • Salice (via De Nicola): 2 telecamere e 2 lettori targhe;
  • Via San Cataldo: 2 telecamere e 2 lettori targhe;
  • Parco Caccia 5 telecamere

Inoltre nei pressi del comando della Polizia Municipale in Via Fausto Gullo verranno installate 2 telecamere.

4,281 Visite totali, 51 visite odierne

Lascia un commento