Acri: Al Via il Festival dei Cinque continenti 1 e 2 agosto

1,560 Visite totali, 1 visite odierne

Sabato 01 e domenica 02 agosto ad Acri si terrà il Festival di Acri, che amplia le prime due edizioni del Festival dei Cinque Continenti, organizzato dall’Aipa (Associazioni Insieme Per Acri).
Il Festival dei Cinque Continenti anche quest’anno avrà una delle sue tappe ad Acri, nel centro storico di Padia e Casalicchio e diventerà luogo di incontro di arte, tradizioni e costumi di popoli di tutto il mondo.
L’01 agosto nella splendida cornice del centro storico di Padia si esibiranno gli artisti di strada, con la magia, le musiche e i profumi delle loro terre.
Tra gli ospiti della serata Hulan (Mongolia); Antonio Covatta (cabaret musicale), Quetzalcoatl (Messico, fire and percussion), Conturband Street Band, Compagnia mate de remate (Spagna) e Bubble on Circus (Spagna/Italia)
Confermati anche il concorso Balcone in fiore, per la seconda edizione, e l’apertura di monumenti storici e religiosi. E’ inoltre prevista la partecipazione, con mostre e performances artistiche e musicali, di artisti locali
Il 02 agosto Il Festival si sposterà a Casalicchio e Cappuccini, con l’arte cinematografica e l’emporio del bizzarro e dell’introvabile, impreziositi dai colori rievocatori e pittoreschi del corteo storico, con rievocazione dell’epoca del Principe Sanseverino, che percorrerà un itinerario turistico-storico-religioso alla ricerca degli incanti e dei ricordi del passato che fu e che si concluderà con un ballo su musiche d’epoca, nella suggestiva cornice della Sala Colonne del Palazzo Sanseverino-Falcone. Un viaggio nel passato avverrà pure con i sapori di una volta, con una rivisitazione-degustazione storica.
Acri sarà il 02 agosto una tappa del Cinque Continenti Film Festival, concorso per cortometraggi, che si propone di far conoscere ogni espressione culturale attraverso l’arte cinematografica. Con il “bizzarro e l’introvabile” avrà vita l’emporio della creatività, dove le forme d’arte uniche e rare di “artisti invisibili“, che creano la loro arte tra le “mura domestiche“, si mostreranno nella loro singolarità.
In programma anche il concerto musicale del pianista Rocco Mentissi e l’esibizione del Blink Circus, spettacolo in chapiteau alla scoperta del mondo fotografico circense.
Per Anna Cecilia Miele, coordinatrice dell’Aipa, si tratta di “un calderone di arti, nel quale l’ingrediente segreto e speciale inserito è l’effervescenza di tante risorse umane e artistiche in confronto e in collaborazione per un magico e incantevole festival“.

Aipa

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by