Acri-Ad Acri le migliori soppressata bianca e ‘nduja

Condividi l'articolo
  • 329
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    329
    Shares

Ancora un prestigioso riconoscimento per l’”Azienda Agricola Romano”, di Nicola e Ferruccio Romano, che è riuscita a vincere due delle categorie del campionato italiano del salame.
Le finali dell’evento, giunto alla tredicesima edizione e organizzato dall’Accademia delle 5 T, si sono tenute nei giorni scorsi a Roma, al Salone delle Fontane dell’Eur, nel contesto del Simposio – Trionfo del gusto”, evento enogastronomico di eccellenze alimentari risvolto agli operatori e appassionati del settore.
Alla fase conclusiva sono giunti sessanta salami, provenienti da dodici regioni, suddivisi in due categorie: salami da carni di maiale rosa o misto e salami da maiale nero. La prima riguarda insaccati, tipici delle diverse regioni finaliste, realizzati con varie parti anatomiche del maiale. La seconda invece comprende solo gli insaccati fatti utilizzando carni provenienti dalle diverse specie di suino nero, quali il “Nero di Calabria”, il “Nero di Nebrodi”, il “Nero di Parma”, la “Mora romagnola” e il “Nero della Valchiavenna”, solo per fare degli esempi.
In quest’ultima l’Azienda Agricola Romano ha ottenuto il primo posto. Inoltre ha conseguito il Premio Speciale “Accademia del peperoncino” Prima ‘nduja con peperoncino italiano indicato in etichetta.
Si tratta di prodotti artigianali da agricoltura biologica di solo suino nero autoctono calabrese, allevato al pascolo. Sono salumi al naturale, senza aggiunta di additivi e conservanti.
Da “Il Quotidiano del Sud” del 25-11-2018 Piero Cirino

1,233 Visite totali, 7 visite odierne

Lascia un commento