Calcio: Eccellenza, Acri – Nausicaa 3-1

2,807 Visite totali, 1 visite odierne


Fc Calcio Acri
: Palumbo (96) 6,5, Tempo (95) 6,5, Luzzi (94) 6,5, Carbonaro 6,5, Levato 6, Parisi 6,5 (43’ st Scarlato sv), Schiavello (94) 7 (36’ st Sesti (94) sv), Cavatorti 7, Gallo 6,5, Marano 7, Provenzano 6,5 (20’ st Zicarelli 6). In panchina: Marchese (94), Romano, Covello (96), Carrieri (95). Allenatore: Perrelli 6,5

Nausica: Mercurio (95) 5,5, Lombardo 5,5, Folino 5,5, Clasadonte 6, Chiefari 6, Cannistrà 6,5, Morello (94) 5,5, Casas 5,5, Maida (96) 5,5 (24’ st Zangari (94) 6), Ciaccio 5,5, Feudale (94) 5,5 (1’ st M. Marino 6). In panchina: Iezzi, Montirosso (95), Voci, And. Marino (96), Greco (96). Allenatore: Sgrò (squalificato)

Marcatori: 33’ pt Gallo (A); 20’ st Schiavello (A), 28’ st Cannistrà (N), 41’ st Marano (A, rigore)
Arbitro: Massaria di Vibo 6 (Assistenti Paglianiti e Cortese di Vibo)
Note: spettatori 300 circa. Ammoniti: Tempo, Carbonaro, Marano (A); Lombardo, Folino, Ciaccio (N). Al 30’ st Mercurio para un rigore a Gallo. Angoli: 3-3. Recupero: 0’ pt e 4’ st.

di Marcello GENCARELLI

Acri – L’Acri torna al successo e lo fa ai danni di un Nausicaa tonificato dai punti ottenuti in settimana che gli hanno consentito di abbandonare la posizione di fanalino di coda. La squadra di mister Perrelli era alla ricerca dei tre punti. Tre punti vitali per la classifica, per il prosieguo e per dare un po di serenità all’ambiente intero. Tre punti che rendono ancora più solida la panchina del neo tecnico cosentino, sul quale in settimana era arrivata la fiducia del club rossonero. Certo sia l’Acri che il Nausicaa hanno più cose da rivedere. Il Nausicaa è apparso troppo fragile in difesa e sterile in attacco. Per l’Acri manca ancora qualcosa, soprattutto in mezzo al campo, in grado di mettere a proprio agio il duo Gallo – Provenzano, coppia invidiabile per il campionato.
Nell’Acri da sottolineare ieri, il debutto del giovane portiere, Salvatore Palumbo. Dopo una serie di campionati juniores disputati con mister Reale, ieri il giovane acrese è sceso in campo a difendere la porta silana e mostrandosi pronto per la categoria. I primi minuti di gara offrono pochi spunti. Al 24’ dal limite dell’area Cavatorti colpisce la palla mandandola alta di poco. Al 27’ su angolo di Marano, Lombardo tocca la sfera con le mani, l’Acri reclama il rigore ma l’arbitro fa proseguire. Al 32’ su conclusione di Morello, Palumbo si oppone. Appena un minuto e Marano serve Gallo che si invola in area e segna. Al 42’ Marano serve in area Provenzano che a porta vuota spara incredibilmente alto.
Nella ripresa la squadra ospite sembra più incisiva. Al 9’ su punizione di Clasadonte Morello , manca l’aggancio vincente.
Al 20’ l’Acri trova il raddoppio. Su cross di Carbonaro, Provenzano non aggancia (dopo l’azione è costretto poi ad uscire), raccoglie Schiavello e realizza. Partita che sembra chiusa e che invece si movimenta. Al 28’ infatti su angolo di Clasadonte, Cannistrà di testa accorcia le distanze per il Nausicaa. Due minuti dopo fallo in area di Lombardo su Zicarelli, il direttore di gara assegna il penalty. Dagli undici metri Gallo, fa partire un fiacco rasoterra che Mercurio intercetta. Il Nausicca ci prova al 33’ con una punizione dal limite di Cannistrà, respinta dalla barriera. Al 41’ i padroni di casa chiudono l’incontro. Lombardo tocca la sfera in area con le mani; rigore, questa volta dagli undici metri va Marano e segna.


fonte : Il Quotidiano della CAlabria

 

Lascia un commento

1
Ciao. Come posso esserti utile?
Powered by